2.800 comuni europei riceveranno buoni per garantire la connessione internet gratuita.  E ci sono più di 120 portoghesi

2.800 comuni europei riceveranno buoni per garantire la connessione internet gratuita. E ci sono più di 120 portoghesi

Il progetto WIFI4EU prevede la fornitura di accesso gratuito a Internet nelle aree pubbliche delle città e la creazione di un unico sistema di autenticazione che serve tutti gli hotspot. È stato approvato a settembre 2017 dal Parlamento europeo, ma un guasto informatico ha causato la cancellazione della prima fase delle candidature dei comuni, ripresa solo il mese scorso.

Complessivamente, oltre 13 comuni, 256 portoghesi, hanno richiesto i primi buoni di 15 mila euro ciascuno, con un budget globale di oltre 42 milioni di euro. La Commissione europea aprirà inoltre tre nuove fasi di candidatura per WIFI4EU, per un totale di 120 milioni di euro da distribuire ad almeno 8.000 comuni.

Oggi è stato pubblicato l’elenco dei primi 2.800 comuni scelti e ci sono 127 portoghesi nell’elenco, che possono essere consultati in questo documento PDF.

I comuni scelti secondo un modello “primo arrivato, primo servito”, ma con alcune regole per l’equilibrio tra i paesi, saranno in grado di installare hotspot in piazze, biblioteche, musei, parchi e altri luoghi pubblici che funzioneranno per almeno i prossimi tre anni .

Va ricordato che la prima fase del concorso è stata oggetto di controversie a causa del fallimento del computer che ha consentito l’accesso ai dati dei comuni candidati. La Commissione europea ha assicurato, tuttavia, che il problema è stato risolto rapidamente e che i dati non sono stati utilizzati dagli hacker.

Nota editoriale: la notizia è stata corretta con riferimento al numero di comuni portoghesi che per errore erano stati scarsamente conteggiati.