javascript contador Skip to content

Agualva-Cacém entra nell’era della televisione digitale terrestre

Agualva-Cacém entra nell'era della televisione digitale terrestre

(Aggiornato) Le parrocchie di Agualva-Cacém, nella zona della Grande Lisbona, entrano oggi nella televisione digitale terrestre (DTT) con lo spegnimento del segnale televisivo analogico dal relè che serviva questa zona. Il segnale analogico è stato spento alle 11.30 e coloro che non dispongono di un televisore sintonizzato su DTT non ricevono più i 4 canali TV aperti e iniziano a vedere solo le informazioni che indicano che il relè è stato spento e la necessità di sintonizzarsi sulla televisione digitale terrestre.

Come ad Alenquer, Anacom ha segnato il momento con una cerimonia pubblica, con la presenza del sindaco di Sintra, Fernando Seara e del presidente di Anacom, Amado da Silva e dell’amministratore responsabile di quest’area, Eduardo Cardadeiro .

Lo spegnimento stesso non è durato più di un minuto, sostituendo il cavo che ha ricevuto il segnale dal trasmettitore Monsanto nell’attrezzatura del ritrasmettitore con un altro cavo collegato a un DVD che mostrerà le informazioni sulla fine del segnale analogico per alcune settimane, indicando il numero supportare il numero di telefono dove è possibile ottenere ulteriori informazioni.

tdt agualva-cacém

Nonostante il cambiamento simbolico, la verità è che alcune persone nell’area di Agualva-Cacém possono continuare a ricevere un segnale analogico attraverso l’emettitore Monsanto purché le loro antenne siano orientate in questa direzione e siano in grado di catturare il segnale, il che non è il caso in tutte le parrocchie .

Per prepararsi al cambiamento, erano già state organizzate diverse sessioni di informazione pubblica e Anacom ha una partnership con i consigli parrocchiali, che hanno supportato la distribuzione di informazioni alla popolazione. Sono state inoltre condotte azioni di ispezione presso gli stabilimenti commerciali della zona, che hanno permesso di identificare la disponibilità delle apparecchiature del convertitore, con prezzi compresi tra 30 e 50 euro.

La scorsa settimana, Anacom ha pubblicato i risultati di un sondaggio in cui ha stimato che migliaia di famiglie potrebbero essere colpite da questo cambiamento, poiché circa il 7% della popolazione non aveva attrezzature pronte per ricevere il segnale digitale e il 3% non ne aveva ancora preso nessuno. misura per la conversione.

Tuttavia, Eduardo Cardadeiro ha detto a TeK che l’aspettativa è che in queste ultime due settimane le persone abbiano fatto qualcosa per cambiare la situazione, anche se ammette che “esiste un rischio elevato che dozzine o centinaia di famiglie rimarranno senza i quattro canali TV. “. L’amministratore Anacom ricorda, tuttavia, che questo non è un problema drammatico poiché può essere risolto in modo semplice con l’acquisto di apparecchiature di sintonizzazione, se la TV non è già pronta a ricevere il segnale digitale.

tdt agualva-cacém

Ad Alenquer, Anacom fece una valutazione “molto positiva” della transizione effettuata. Solo una persona è stata sorpresa spegnendo il segnale analogico e chiamando la linea di assistenza. “Le persone si sono preparate in tempo, il che dimostra che la transizione può essere agevolmente a condizione che gli utenti facciano la loro parte”, spiega.

“Il segnale è già disponibile in tutto il paese e chi vuole può iniziare a preparare, sintonizzare la TV o acquistare il sintonizzatore, senza dover lasciare tutto per l’ultima ora”, garantisce.

L’amministratore di Anacom ammette inoltre che è troppo presto per fare il punto sul numero di richieste di sussidi ricevute per l’acquisto di attrezzature. Sono già state registrate più di cento richieste, ma solo poche settimane da ora, è possibile eseguire una contabilità più accurata, poiché in questo momento chiunque abbia diritto a ricevere assistenza può già richiederla.

Agualva-Cacém è la seconda zona pilota per l’ingresso e il funzionamento della televisione digitale terrestre che sostituirà, da aprile 2012, il segnale analogico su tutto il territorio nazionale. Alenquer ha debuttato il cambiamento, in un’area più limitata e con meno abitanti, e quest’anno Nazaré spegnerà anche il segnale analogico, il 13 ottobre.

La disconnessione del segnale televisivo analogico riguarda solo coloro che non utilizzano i servizi televisivi in ​​abbonamento e continuano a ricevere la TV tramite l’antenna. Per quella fetta di popolazione è necessario disporre di un televisore compatibile con gli standard che supportano la televisione digitale terrestre, oppure acquistare un set-top box per il collegamento tra l’antenna e il televisore e consentire al segnale di continuare a raggiungere la casa in buone condizioni. Ci sono set-top box in vendita a partire da 30 euro, con sconti per gruppi specifici della popolazione che raggiungono il 50% del prezzo di acquisto.

L’ultima zona pilota da migrare alla DTT quest’anno è Nazaré, con i test previsti per ottobre. Per il resto del paese, nell’aprile 2012 è stata installata la televisione digitale terrestre senza alternativa.

Nota del redattore: la notizia è stata modificata con ulteriori informazioni raccolte sul posto.