javascript contador Skip to content

ANACOM per spiegare l’attuazione del DTT al Parlamento

ANACOM per spiegare l'attuazione del DTT al Parlamento

Il gruppo parlamentare PSD vuole che il presidente dell’ANACOM spieghi in Parlamento il processo di attuazione della televisione digitale terrestre (DTT). La richiesta è stata approvata mercoledì 24 agosto scorso dalla Commissione per l’etica, la cittadinanza e la comunicazione, ma non è ancora stata fissata una data per l’audizione.

Secondo quanto appreso da TeK, l’audizione non fa parte dell’ordine del giorno della prossima riunione della Commissione e la settimana prossima dovrebbe essere proposta una sola data.

La richiesta è stata presentata dal PSD, che nella precedente legislatura aveva già mostrato alcune preoccupazioni sul processo di attuazione della televisione digitale terrestre, che è in corso e dovrebbe essere completato entro aprile 2012.

“Questo processo non è ben condotto”, ha affermato la deputata Carla Rodrigues, citata da Lusa, sottolineando la mancanza di informazioni da parte della popolazione sull’argomento, per la quale un recente studio DECO ha fatto riferimento a difetti nelle informazioni fornite a consumatori circa lo spegnimento del segnale analogico.

In seguito alla divulgazione di questo studio, il governo ha anche reso noto che desidera avere notizie da Anacom e che sta valutando la possibilità di posticipare la fine delle trasmissioni analogiche.

Il ministro Miguel Relvas ha recentemente dichiarato che il governo intende effettuare una valutazione rigorosa del processo e riunirà l’8 settembre le varie entità legate all’attuazione della TDT in Portogallo.

Il ministro ha rivelato di avere in programma un incontro con i tre operatori televisivi (RTP, SIC e TVI), con ANACOM (regolatore del mercato) e Portugal Telecom, la società responsabile dell’implementazione di DTT.

Il giornale “Expresso” ha recentemente riferito che il governo vuole rinviare la migrazione finale al sistema televisivo digitale per sei mesi, che si sta progressivamente svolgendo e il cui calendario dovrebbe essere chiuso nell’aprile 2012. Il primo “blackout” del Il segnale analogico è stato emesso a maggio di quest’anno ad Alenquer, ma anche Agualva-Cacém è passato a DTT.

Si ricorda che le date per lo spegnimento della televisione analogica erano stabilite in conformità con un’imposizione della Commissione europea che imponeva a tutti i paesi di commutazione il sistema digitale al fine di liberare lo spettro per altri usi.

Scritto ai sensi dell’Accordo ortografico