javascript contador Skip to content

ARM vuole rubare la leadership di Intel

ARM vuole rubare la leadership di Intel

ARM ritiene che entro il 2015 metà dei tablet, netbook e altri dispositivi portatili saranno supportati su chip in base alla loro architettura. Il gruppo britannico che fornisce marchi come Qualcomm, Texas Instruments, Nvidia e Samsung Electronics è cresciuto in modo molto significativo, grazie all’esplosione del mercato di smartphone e tablet e il presidente dell’azienda ritiene che le condizioni per l’arrivo di ARM siano ancora soddisfatte ulteriore.

“Oggi abbiamo il 10 percento del mercato dei computer portatili. Alla fine del 2011, credo che avremo il 15%, poiché il mercato dei tablet continua a crescere ”, ha difeso Tudor Brown, presidente della società di Computex. Lo stesso funzionario ha stimato che nel 2015 l’azienda raggiungerà il 50 percento del mercato.

Ad oggi, ARM supporta già alcuni dei più grandi successi sul mercato, come iPad, Galaxy Tab o Xoom. Tutti supportati da processori basati sulla sua architettura, assicurano che l’azienda acquisisca l’80 percento del mercato dei tablet e il 90 percento del mercato degli smartphone, secondo i dati forniti da una persona responsabile a Reuters.

Microsoft ha anche assicurato che la prossima versione di Windows sarà disponibile per l’architettura ARM, riconoscendo la rilevanza della tecnologia e aprendo la concorrenza al x86 di Intel.

Intel da parte sua sta cercando di reagire al successo di ARM, che ha approfittato della rapida crescita di un nuovo segmento di mercato. Sono attese presto novità in termini di prodotto, ma anche in termini di strategia. La società ha già ammesso la possibilità di produrre chip per altri produttori.