Bluetooth 4.2: più veloce, più sicuro e progettato per l'Internet of Things

Bluetooth 4.2: più veloce, più sicuro e progettato per l’Internet of Things

Arriva una nuova versione di Bluetooth, un sistema di comunicazione che è già presente in un’ampia varietà di apparecchiature come telefoni cellulari, tablet, computer, periferiche e console. E secondo l’ente che sovrintende allo sviluppo della tecnologia, ci sono tre principali innovazioni nella versione 4.2.

Innanzitutto, enfasi su sicurezza e privacy. Con il nuovo standard, gli utenti possono essere “contattati” via Bluetooth solo se viene data un’autorizzazione specifica a tale scopo. Questo ha lo scopo di proteggere gli utenti principalmente dalla pubblicità invasiva che utilizza la tecnologia per raggiungere l’equipaggiamento di migliaia di persone.

Quindi la questione della connessione a Internet. I dispositivi dotati di Bluetooth 4.2 – che dovrebbero entrare nel mercato nella primavera del prossimo anno – saranno in grado di connettersi direttamente tramite il protocollo IPv6 / 6LoWPAN. Questo cambiamento è più legato alle apparecchiature per case intelligenti che possono quindi rimanere connesse a Internet senza un grande consumo di energia – un invito a Internet delle cose.

Per quanto riguarda la velocità e in base alle informazioni condivise sulla stampa internazionale, Bluetooth 4.2 consente velocità di trasferimento fino a 2,5 volte più veloci rispetto alle versioni attuali.

Per quanto riguarda il problema della compatibilità con le versioni precedenti, tutti i dispositivi che scelgono di integrare il nuovo modulo Bluetooth Smart, che consente un maggiore risparmio energetico, possono essere collegati solo a dispositivi di generazione Bluetooth 4.0 e 4.1. Chi usare il modulo Velocità di base / Velocità dati avanzata avrà compatibilità con tutte le versioni della tecnologia.

SIG ha inoltre annunciato che le nuove funzionalità di sicurezza e privacy possono essere integrate in alcune delle apparecchiature attuali tramite un aggiornamento del firmware, ma che ciò dipenderà soprattutto dai produttori.

Scritto in base al nuovo accordo ortografico