javascript contador Skip to content

Brisa e Peugeot guidano l’accessibilità online in Portogallo

Brisa e Peugeot guidano l'accessibilità online in Portogallo

Brisa e Peugeot sono state identificate come le migliori aziende per quanto riguarda l’accessibilità del Web, in uno studio ora pubblicato che ha analizzato più di 800 siti, tra le 1.000 più grandi aziende portoghesi.

Le pagine Web di Brisa sono state scelte come le più accessibili, in base alle linee guida sull’accessibilità del World Wide Web Consortium (W3C) 1.0, denominate WCAG 1.0.

In questo gruppo, il rapporto mostra un’evoluzione positiva rispetto all’analisi precedente, condotta nel 2009, con il numero di siti che rispettano il livello più basso di regole di accessibilità (A) più che raddoppiando, passando da 73 a 155.

Nei restanti livelli di accessibilità, il numero di aziende è aumentato da uno a quattro a quattro e nel 2010 è stato possibile identificare un sito Web con il massimo livello di conformità (AAA).

Peugeot, da parte sua, conduce i criteri di analisi relativi alla versione più recente dell’insieme di regole istituito dal W3C, chiamato WCAG 2.0, esistente dal 2008.

Sulla base di questo criterio, lo studio afferma che solo due delle 808 società valutate avevano un sito Web sviluppato per soddisfare tutti gli standard di livello A WCAG 2.0 e si verifica inoltre che nessun sito Web soddisfa il livello di accessibilità AA. e che solo un sito soddisfa il livello di accessibilità AAA.

75% di siti AP accessibili

Sulla base dell’accessibilità web della Pubblica amministrazione centrale, un altro studio, i cui risultati sono stati presentati contemporaneamente ai dati APDSI, mostra che il 75% dei siti Web degli enti governativi rispettava gli standard WCAG 1.0 livello A e 2010.

Il rapporto, promosso da UMIC, mostra un’evoluzione positiva rispetto alla precedente analisi, relativa al 2008, in cui il 70% dei siti AP avrebbe rispettato le regole di accessibilità.

Va ricordato che questa settimana era già stato pubblicato uno studio che colloca il Portogallo tra i migliori delle Nazioni Unite nell’accesso ai siti Web del governo.

“La situazione in Portogallo, rispetto ad altri paesi, è abbastanza buona. Forse perché la preoccupazione per l’accessibilità esiste dal primo momento”, ha detto Luís Magalhães, presidente di UMIC, durante la presentazione dei risultati, aggiungendo che è necessario continuare a perseguire questo sforzo , “al fine di garantire la sostenibilità di questi livelli”.