Non si sa chi abbia creato Bitcoin, ma Forbes afferma che è già la 44a persona più ricca del mondo

Ci sono circa 4 milioni di bitcoin persi … per sempre

Un sondaggio di Chainalysis, una società che studia la blockchain di Bitcoin, afferma che i numeri riguardano, non i bitcoin che sono stati hackerati o rubati, ma persone che hanno acquistato criptovalute e le hanno messe in un portafoglio, dimenticando i loro codici di accesso.

I risultati di Chainalysis dipendono dalla segmentazione dell’offerta di Bitcoin, esistente in base all’età e all’attività di transazione.

tek bitcoin “data-title =” tek bitcoin – Ci sono circa 4 milioni di bitcoin persi … per sempre – SAPO Tek”> bitcoin tek

Il segmento “Coin Mined” riflette i bitcoin estratti nel 2017, mentre il termine “transazionale” si riferisce a quelli gestiti o spesi nell’ultimo anno – pochissimi dei quali sono persi. Allo stesso modo, la categoria “Investitori strategici”, che ha mantenuto i suoi bitcoin per 1-2 anni, rappresenta una percentuale molto piccola di perdite.

I bitcoin estratti 2-7 anni fa e appartenenti a investitori di lunga data noti come “possessori”, costituiscono la stragrande maggioranza delle monete perse.

La valuta digitale ha subito diversi rialzi negli ultimi giorni e sta per battere il record storico di $ 10.000, in questo momento vicino a 9.700 dollari (circa ottomila euro).

Thomas Gluscksmann, analista di Gatecoin, ha dichiarato in dichiarazioni a Bloomberg che “la barriera stratosferica da $ 10.000 è molto probabile che porti più investitori”.

IL Bitcoin può essere confrontato con una piattaforma di condivisione file peer to peer, ma in questo caso coinvolge solo due utenti e si basa sulla transazione monetaria. Manuel può inviare un certo ammontare di denaro a Pedro senza che questa azione passi attraverso le banche e non è quindi soggetto a commissioni e altre possibili commissioni.

Anche lo scambio di denaro è confidenziale e crittografato, il completamento di ogni transazione tra 15 e 60 minuti. Questo formato “segreto” rende Bitcoin un’opzione ideale per chiunque cerchi di trasferire grandi quantità di denaro non dichiarato.

Per produrre nuovi bitcoin, ci deve essere un “mining”. Questo processo, che può essere eseguito singolarmente o in gruppo, implica l’elaborazione di migliaia di calcoli di difficile risoluzione che consumano buona parte delle prestazioni dei computer. Sono questi calcoli che consentono la transazione Bitcoin nel mondo e, come ricompensa, i “minatori” ricevono monete.