javascript contador Skip to content

Cisco stabilisce il quinto centro di supporto in Portogallo

Cisco risolve i problemi di sicurezza nella soluzione di telepresenza

Cisco ha annunciato oggi la creazione di un nuovo centro di supporto in Portogallo. Il Partner Adviser è la quinta struttura del suo genere che la società stabilisce nel paese, dopo che nel 2007 ha aperto Hércules, il primo e il più grande centro di supporto istituito dalla multinazionale americana in Portogallo.

Il Partner Adviser prende il via con circa 10 persone e dovrebbe arrivare presto a 15. Come sottolinea Carlos Brazão, direttore generale di Cisco Portugal, la struttura non si distingue per le sue dimensioni, ma per il fatto che è il quinto che il gruppo sceglie di portare in Portogallo, nell’ambito dei processi decisionali che si sono svolti naturalmente, buoni risultati ottenuti con i primi investimenti nel Paese. “La buona notizia oggi non è che questo centro è che sono cinque centri”, ha dichiarato Carlos Brazão.

Il nuovo centro, che fa parte di un programma globale (rivolto a un universo di 60.000 partner che si rivolgono al mercato delle PMI), ha la missione di fornire supporto ai partner commerciali del produttore nell’identificazione delle opportunità di business.

Fornirà servizi in tutta Europa e inizialmente supporterà il Regno Unito, la Spagna, la Francia, la Germania, il Portogallo e l’Italia. In una seconda fase, il centro portoghese dovrebbe fornire sostegno anche ai paesi nordici. La struttura mira ad essere un unico punto per fornire risposte ai partner nell’area della formazione, certificazione, prodotti, soluzioni o campagne.

Cisco ha lanciato il centro Hércules nel 2007, un investimento stimato tra 24 e 36 milioni di euro, Liberty nel 2008, Inside Sales Supercenter nel 2009 e quest’anno aveva già lanciato l’EMEA Recruitment Hub. Insieme, i diversi centri hanno circa 160 dipendenti che sono raggruppati nella stessa posizione.

Questo pomeriggio il TeK pubblica una conversazione con Carlos Brazão, direttore generale della consociata portoghese di Cisco, con maggiori dettagli sull’impatto di questi investimenti in Portogallo e su altri temi della strategia dell’azienda nel paese.