Diolinux

Comandi in Flatpak 1.2 che semplificheranno la gestione dei pacchetti

Quando hai intenzione di installare un programma tramite Flatpak, puoi utilizzare gli “store” della tua distribuzione per gestirli, purché la funzione sia abilitata, così puoi cercare, installare le app, ecc. Quando abbiamo bisogno di usare il terminale per questo compito, sembra che abbiamo ancora delle “pietre” che devono essere rimosse, specialmente a causa della sintassi dei comandi.

Uno degli sviluppatori di Flatpak, Matthias Clasen (che sviluppa per Gnome e lavora per Red Hat), ha pubblicato una nota sul “Gnome Blog” che mostra le notizie che arriveranno nella versione 1.2 di Flatpak, che sembra davvero venire per renderlo più facile (e molto) che utilizza Flatpak tramite la riga di comando.

colonne:

Nella versione 1.2 di Flatpak, saremo in grado di ottenere le informazioni dei pacchetti in colonne e quindi di non andare oltre i limiti del terminale, essendo così organizzati e “ben presentabili”. Per questo, verranno utilizzati i parametri –columns.

Per scoprire cosa fa ogni colonna, sarai in grado di aggiungere “= help” alla fine del comando, rimanendo flatpak list –columns = help. Il risultato che vedi sotto nell’immagine.

Segnalazione degli errori più chiara

In passato, quando hai provato un comando e per qualche motivo lo hai perso, Flatpak ha dato un errore e non ha fornito molte informazioni, l’idea è di cambiare questo comportamento. Nell’esempio utilizzato, la parola “ricerca” non ha una “C” e Flatpak ti dà il suggerimento di come sarebbe il comando corretto, che sarebbe la “ricerca” con “C” e indica anche la query della “guida” di applicazione.

Ricerca più amichevole

Un’altra cosa che cambierà è il modo in cui cerchi un programma su Flathub, il repository Flatpaks della community. Attualmente, per cercare un pacchetto nel repository, è necessario seguire un corso di memorizzazione. Ad esempio, per installare l’applicazione “Combina” il comando di installazione sarebbe questo:

flatpak install flathub org.gnome.meld

E ammettiamolo, molti non riescono a memorizzare tutto questo per installare un semplice programma. Tenendo presente ciò, le persone di Flatpak semplificheranno e faciliteranno la vita delle persone e il comando di installazione sarà qualcosa di più familiare ai gestori di pacchetti tradizionali per quando è necessario installare qualcosa sul terminale.

flatpak install meld

Descrizioni più informative

Tuttavia, secondo Matthias, la nuova versione di Flatpak arriverà con migliori descrizioni dei programmi, con informazioni più complete e informative, come possiamo vedere nelle immagini qui sotto. Puoi abbreviare i nomi delle colonne usando il componente aggiuntivo –columns, come già accennato.

Questi erano i principali comandi e componenti aggiuntivi annunciati, per vedere l’intero post e con tutte le notizie menzionate da Matthias, accedere a questo indirizzo.

Spero che nel prossimo post, grande abbraccio.