javascript contador Skip to content

Contratto di sciopero dell’autore di jailbreak di Sony e PS3

Sony rinvia il ripristino del PSN

Si può indovinare un processo legale lungo e sbilanciato, che ha contrapposto il produttore giapponese Sony e il suo team di cinque avvocati contro il pirata Il 21enne George Hotz, alias Geohot. È l’autore del primo codice completo pubblicato per bypassare i meccanismi di sicurezza di PS3 e consentire i giochi piratati. Un risultato intitolato a un video esplicativo che ha mostrato come implementare evasione.

Sony possiede la PlayStation 3 e ha agito con tutti i mezzi a sua disposizione per proteggere il suo “tesoro”, andando verso la giustizia. In primo luogo, ha ottenuto alcune restrizioni sulla divulgazione di informazioni da parte dei giovani, ma il processo è continuato. Ora è stato risolto dalle parti, che hanno raggiunto una soluzione extragiudiziale.

In base all’accordo, il pirata si impegna a non pubblicare informazioni che forniscano una ricetta per aggirare i meccanismi di sicurezza della console di Sony e dice anche: “non è mai stata mia intenzione causare problemi agli utenti o facilitare la pirateria”, cita la stampa internazionale.

Da parte sua, la Sony è impegnata ad “abbandonare questo contenzioso”, come spiegato da Riley Russel, rappresentante di Sony Computer Entertainment America (SCEA), che ha intentato la causa. “Le nostre ragioni per andare avanti con questo processo erano di proteggere la nostra proprietà Riteniamo che l’accordo e le ordinanze del tribunale garantiscano questo obiettivo “, ha aggiunto.

Sony è stata recentemente vittima di attacchi al servizio online di PlayStation, una vendetta coordinata dal gruppo di attivisti Anonimo, in risposta alle dure politiche di Sony contro gli hacker.

Gli attacchi sono cessati per non danneggiare gli utenti, ma entro sabato 16 aprile era già stata promessa una nuova azione contro il sito Web del produttore. L’accordo ora firmato con George Hotz continuerà?