javascript contador Skip to content

Enterasys Networking “si è arreso” ai social network e alla mobilità

Il 60% dei portoghesi utilizza Internet

Si chiama Isaac, è stato sviluppato da Enterasys e ora presentato al mercato portoghese e consente ai team IT di gestire la rete attraverso servizi di social media come Twitter, Salesforce Chatter, LinkedIn e Facebook.

Grazie a questa tecnologia, le macchine saranno in grado di “unirsi” agli attuali social network, con la possibilità di comunicare il loro stato e ricevere istruzioni da un amministratore.

Enterasys sostiene che questa nuova tecnologia riduce i tempi di diagnosi e risoluzione dei problemi, poiché il monitoraggio può essere effettuato in tempo reale e gli interventi eseguiti utilizzando qualsiasi dispositivo mobile e le interfacce familiari dei social network.

Nel tentativo di rispondere alle principali tendenze del mercato, Enterasys ha anche lanciato BYOD – Bring Your Own Device, una soluzione per l’integrazione di dispositivi mobili all’esterno dell’azienda, ovvero di proprietà dei dipendenti e non dell’organizzazione, una realtà sempre più comune .

Con BYOD, le aziende possono fornire la connessione alla rete aziendale a questo parco di dispositivi mobili, controllando l’accesso, le risorse di rete a cui è possibile accedere, nonché monitorando lo stato di sicurezza del terminale collegato, prima, durante e dopo il la tua chiamata.

Rilevamento, autenticazione e valutazione del tipo di dispositivo sono alcune delle funzionalità offerte da questa soluzione. “Una caratteristica distintiva della soluzione Enterasys è la sua capacità di assegnare politiche all’intera rete, sia su LAN o WLAN, sia di definire il tipo di regole che possono essere assegnate”, notano i funzionari dell’azienda.

Obiettivi quasi raggiunti

I risultati finali solo a ottobre, dopo la fine dell’anno fiscale, ma per ora Paulo Lopes, direttore generale di Enterasys in Portogallo, garantisce che l’attività procede secondo i piani, mantenendo gli obiettivi iniziali.

“Negli ultimi mesi abbiamo anche assistito a un’interessante accelerazione del mercato, rispetto a quella registrata nel 2010. Penso che saremo in grado di raggiungere i nostri obiettivi e far crescere le doppie cifre”.

A marzo, alla presentazione dei risultati 2010 della società in Portogallo, il gestore ha effettuato un’analisi cauta per quest’anno, tenendo conto di fattori quali l’attesa riduzione dei budget nella Pubblica Amministrazione, accanto al settore privato.

Nonostante ciò, Paulo Lopes è stato ottimista, affermando che ci saranno sempre opportunità commerciali, in particolare legate agli aggiornamenti tecnologici, con l’obiettivo di ridurre i costi operativi e ottenere un ritorno sugli investimenti in termini più brevi.