javascript contador Skip to content

Facebook si prepara alla quotazione all’inizio del 2012

Cronologia obbligatoria dal 30 marzo

Facebook dovrebbe iniziare a essere quotato in borsa dal prossimo anno, ha dichiarato ieri l’agenzia Lusa, sulla base delle informazioni diffuse dall’emittente nordamericana CNBC.

Citando “fonti vicine”, la stazione ha precisato che l’offerta pubblica in vendita in borsa sarà effettuata nel primo trimestre del prossimo anno e che la società prevede di aumentare di valore di $ 100 miliardi di dollari, il che corrisponde a circa 69,2 mila milioni di euro.

Il debutto tanto atteso (e atteso) sulla borsa del più grande social network del mondo sarà, in larga misura, correlato al requisito del regolatore americano, che richiede a una società con più di 500 azionisti di rivelare le proprie attività finanziarie.

Il limite di mezzo migliaio di azionisti dovrebbe essere superato alla fine di quest’anno, quando la società riferirà alla commissione americana del mercato azionario, aggiungendo le fonti a conoscenza del processo.

Garantiscono che anche i dipendenti dell’azienda stiano esercitando pressioni sulla gestione a causa delle restrizioni interne che impediscono loro di vendere la propria partecipazione nella società.

In una nota inviata a potenziali investitori a gennaio, Facebook ha indicato il mese di aprile 2012 come una possibile data per la quotazione della società guidata da Mark Zuckerberg.

La notizia arriva poco dopo la pubblicazione di uno studio che riporta una perdita di popolarità del social network in paesi come gli Stati Uniti e il Canada.

In un momento in cui ha circa 700 milioni di utenti, a maggio il servizio ha registrato un calo di oltre il 5% nel numero di membri negli Stati Uniti, da 155,2 milioni di utenti all’inizio del mese, a 149,4 milioni alla fine del mese.

I dati provengono da Inside Facebook Gold e mostrano anche una diminuzione di 1,52 milioni di accessi a Candá durante lo stesso periodo e un calo generale del numero di nuovi membri. Anche il social network, che normalmente guadagna 20 milioni di nuovi utenti al mese, non ha raggiunto questo obiettivo in aprile (13,9 milioni) e maggio (11,8 milioni).