javascript contador Skip to content

Gli azionisti di PT decidono la quota aurea il 26 luglio

Gli azionisti di PT decidono la quota aurea il 26 luglio

Portugal Telecom ha convocato per il 26 luglio un’assemblea generale in cui gli azionisti dovrebbero decidere sull’eliminazione della quota d’oro dello Stato sulla società, che le garantisce uno status speciale in alcune decisioni. La richiesta è stata effettuata su richiesta delle entità che riuniscono la partecipazione statale nella società, la direzione generale del Tesoro e delle finanze, Caixa Geral de Depósitos e Parpública – Participações Públicas SGPS, che detengono congiuntamente il 6,070057% del capitale della società. PT.

Questo è un vecchio requisito della Commissione europea e fa parte degli impegni dello Stato nei confronti della Troika, composto dal Fondo monetario internazionale, dalla Banca centrale europea e dall’Unione europea. Nell’ambito dell’accordo sottoscritto, il governo si è impegnato ad affrontare la questione delle azioni con diritti speciali fino alla fine di luglio di quest’anno.

In una dichiarazione inviata alla Securities Market Commission, PT ha affermato che questa misura richiede ancora un cambiamento di legislazione, ma che è “in una fase avanzata di preparazione” e dovrebbe essere conosciuta entro i prossimi quindici giorni.

Negli statuti di PT, la modifica si concentra su cinque articoli, alcuni dei quali sono revocati mentre altri verranno modificati. Secondo il comunicato, le modifiche si concentrano sull’articolo quinto, quattordicesimo, nuovo decimo, ventunesimo, trentaduesimo e trentacinquesimo.

Il Primo Ministro, Pedro Passos Coelho, ha difeso nella presentazione del programma del governo che, nonostante la fine annunciata del azioni d’oro che lo Stato detiene l’interesse strategico nazionale in diverse società nelle privatizzazioni attraverso le specifiche che possono essere stabilite.