javascript contador Skip to content

Gli investimenti internazionali mettono Reditus nel “rosso”

Espansione internazionale con impatto positivo sui risultati di Reditus

Reditus ha chiuso il primo semestre 2011 con perdite di 2,7 milioni di euro, paragonabili ai profitti di 223 mila euro realizzati nello stesso periodo del 2010. All’origine dei risultati è l’investimento nell’espansione internazionale.

Il fatturato è aumentato dell’11,6% a 54,7 milioni, mentre il risultato operativo si è attestato a 55,8 milioni di euro, con un aumento dell’11,9% rispetto ai primi sei mesi dell’anno precedente.

Il passaggio dall’utile alla perdita è giustificato dagli investimenti all’estero, che non hanno ancora iniziato a fornire una redditività sufficiente, nonostante le vendite internazionali siano cresciute del 47% nel semestre. I progetti internazionali rappresentano attualmente il 29,4% del business totale.

Per aree, l’outsourcing IT è responsabile del 24,3% del fatturato, mentre l’area IT Consulting, a sua volta, rappresenta il 56,8%. BPO (Business Process Outsourcing) ha rappresentato il 18,8% dei ricavi totali.

Va notato che la società tecnologica portoghese ha chiuso lo scorso anno con un fatturato di 115,6 milioni di euro, con un incremento del 18,5 percento rispetto all’anno precedente, con vendite internazionali che rappresentano il 37 percento del fatturato .

Scritto in base al nuovo accordo ortografico