javascript contador Skip to content

Gli utenti di giochi online risolvono il “mistero” degli scienziati

Gli utenti di giochi online risolvono il "mistero" degli scienziati

Per circa 15 anni, gli scienziati hanno tentato senza successo di decifrare la struttura di un enzima retrovirale simile a quello del virus dell’AIDS. Il “mistero” è stato finalmente risolto con l’aiuto di una comunità di giochi online.

La scoperta è dovuta agli utenti di Foldit, una piattaforma che propone agli utenti di Internet di risolvere enigmi a favore della scienza e dovrebbe aprire le porte allo sviluppo di nuovi farmaci contro l’HIV.

L’applicazione consente ai giocatori di collaborare e competere nella decodifica di strutture molecolari e gli scienziati hanno sfidato gli utenti a produrre un modello accurato dell’enzima che studiano da oltre un decennio. Il prototipo è stato presentato in tre settimane, riferisce la stampa internazionale.

“I giocatori sono stati in grado di creare modelli con qualità sufficiente per la sostituzione molecolare e la successiva determinazione della struttura da realizzare”, che viene “per fornire nuovi indizi per la progettazione di farmaci antiretrovirali”, affermano i ricercatori, nel carta pubblicato questa settimana.

“La soluzione alla struttura enzimatica retrovirale riflette il potere dei giochi per computer online nel canalizzare l’intuizione umana e le abilità tridimensionali per risolvere i problemi scientifici”, Zoran Popovic, direttore del Games for Science Center dell’Università di Washington, dove è stato creato Foldit.

La piattaforma coinvolge la comunità online nella ricerca scientifica, fornendo strumenti per la manipolazione diretta e l’assistenza di un programma per computer, che aiutano i partecipanti a creare modelli di proteine ​​visibili.

Scritto ai sensi dell’Accordo ortografico