javascript contador Skip to content

Google apre le pagine all’istante

Facebook non detronizza ancora Google nel numero di visitatori

Google ha lanciato oggi una serie di nuovi servizi e funzionalità associati al suo servizio di ricerca. Come già fatto per facilitare la selezione dei criteri di ricerca, l’azienda ora aggiunge anche all’apertura di pagine miglioramenti che lo rendono quasi istantaneo.

In un evento con trasmissione online, i funzionari di Google hanno spiegato che le nuove Pagine istantanee sfruttano le tecnologie di pre-rendering e previsione delle preferenze. In altre parole, mentre l’utente seleziona il risultato di ricerca che gli interessa di più, il motore di ricerca precarica le pagine che considera più probabilmente selezionate. In questo modo, quando l’utente sceglie un risultato, questo appare quasi immediatamente.

Durante l’evento, uno degli esperimenti condotti da uno degli interlocutori della sessione mirava alla pagina del Washington Post. In un browser senza Pagine istantanee attive, la pagina ha impiegato 3,2 secondi per caricare i vari elementi che la compongono. Nel browser con Instant Pages attivo lo stesso processo era immediato.

“Nei 15 secondi necessari a un utente medio per scegliere un risultato, anticipiamo il caricamento delle pagine”, ha spiegato Amit Singhal.

Lo stesso funzionario ha sottolineato che con Google Instant l’azienda era già riuscita a salvare gli utenti tra 2 e 5 secondi per raggiungere i risultati di ricerca che li interessavano. Con Instant Pages, ha consegnato altri 2 a 5 secondi a ciascun utente.

“Alla fine della giornata, il nostro obiettivo è quello di darti le informazioni di cui hai bisogno in un batter d’occhio”, ha detto della nuova funzione che sarà disponibile nella versione beta di Chrome alla fine di questa settimana.

Allo stesso evento, Google ha anche annunciato notizie per la ricerca mobile, rinnovando l’interfaccia dell’applicazione che consente la ricerca di informazioni locali, come ristoranti, hotel o altri interessi. La novità è disponibile a partire da oggi.

Google ha anche dimostrato di aver già esteso la ricerca vocale al desktop (per utenti Chrome). Basta attivare l’icona con un piccolo microfono, che inizierà a comparire nella casella di ricerca del motore di ricerca, per dire cosa stai cercando utilizzando la funzionalità.

Ci sono anche notizie nell’area della ricerca di immagini. Proprio come l’icona del microfono diventerà il percorso per la ricerca vocale, accanto a quell’icona ci sarà una videocamera che ti permetterà di attivare la ricerca di immagini. “Facendo clic sulla fotocamera, puoi caricare qualsiasi URL di foto o immagine dal Web e chiedere a Google di indovinare di cosa si tratta”, specifica una dichiarazione.

Vedi le pagine istantanee in azione di seguito.

E la ricerca di immagini …