javascript contador Skip to content

Google conferma nuovi servizi e anticipa il futuro di Android

Google conferma nuovi servizi e anticipa il futuro di Android

Google ha confermato questo pomeriggio il lancio di un nuovo servizio musicale e di un nuovo servizio cinematografico, associato alla piattaforma Android, confermando le voci che davano per scontate le nuove offerte.

Il nuovo servizio di noleggio film ha contenuti a partire da $ 1,99 ed è disponibile con il primo aggiornamento di Honeycomb, la versione del sistema operativo ottimizzata per compresse, che entra quindi nella versione 3.1 (nelle prossime settimane sarà disponibile anche per gli utenti della versione 2.2 del sistema operativo mobile). Quando un film viene noleggiato, può essere visto nei prossimi 30 giorni, quando inizia a essere visto, deve essere consumato nelle successive 24 ore.

È stato anche lanciato il tanto atteso servizio musicale. È un servizio nel nube, che può essere utilizzato tramite qualsiasi dispositivo Android e via Web e consente di archiviare fino a 20.000 brani per utente sui server aziendali. In una fase iniziale questa Beta musicale è accessibile solo su invito e per gli utenti negli Stati Uniti. Durante la fase di test, l’accesso è gratuito.

Immagine del nuovo servizio musicale di Google

Il produttore ha anche rivelato che nel quarto trimestre dell’anno, le novità Honeycomb raggiungono gli smartphone, attraverso una versione del software che si chiamerà Ice Cream Sandwich e che converte le versioni in smartphone e compresse.

Google ha anche mostrato alcuni sviluppi intorno alla piattaforma Android, che promettono di rimuovere il sistema operativo dai supporti su cui viene eseguito oggi, dimostrando che il lavoro dei team di ingegneri non si concentra solo sul software. Il progetto Android @ home è stato mostrato all’evento.

Il Framework disponibile per la comunità di sviluppatori si basa su un nuovo protocollo che consente la connessione wireless a qualsiasi dispositivo elettrico all’interno della casa.

Nella presentazione, Google ha mostrato un’applicazione che ti consente di accendere e spegnere le luci da a tavoletta con Android. In seguito ha spiegato di aver già firmato una serie di partnership con i produttori di dispositivi, che inizieranno a immettere sul mercato prodotti pronti a “parlare” con Android. Il produttore delle lampade utilizzate nella dimostrazione è uno di questi.

Un altro sviluppo mostrato (in prototipo) è servito a esemplificare il potenziale di integrazione della tecnologia compatibile con Android nelle apparecchiature domestiche, in combinazione con l’uso delle tecnologie Near Field Communications.

Un CD con un tag NFC appoggiato a un sistema audio una volta consentiva di trasferire l’intero contenuto della confezione nella libreria digitale dell’utente. Ripetendo il gesto è iniziata la riproduzione del CD, che non è mai uscito dalla scatola.

Google ha anche rivelato nella presentazione che dà il via alla conferenza dei programmatori I / O che 100 milioni di dispositivi Android sono già stati attivati ​​in tutto il mondo.

400 mila nuovi dispositivi vengono collegati ogni giorno, supportati su quella piattaforma software.

Oggi ci sono 310 modelli di dispositivi supportati su Android, in 112 paesi. Le nuove uscite sono promesse per le prossime settimane – molte già annunciate dai rispettivi produttori – ha garantito Hugo Barra, che ha guidato la presentazione con webcast live.