javascript contador Skip to content

Google paga 500 milioni per la pubblicitĂ  di droghe

Infarmed accetta il reclamo per reazioni di droga su Internet

I funzionari americani hanno annunciato oggi che Google ha accettato di pagare $ 500 milioni per risolvere un contenzioso relativo alla pubblicità della droga.

L’origine della causa fu il fatto che il colosso di Internet permise alle compagnie farmaceutiche canadesi di pubblicizzare i loro prodotti in linea, aiutando indirettamente la vendita di medicinali nel mercato nordamericano, un’azione considerata illegale in quel paese.

Secondo una dichiarazione del DOJ, Google è a conoscenza dal 2003 che ordinare droghe da aziende al di fuori del paese è illegale, quindi non avrebbe dovuto consentire la pubblicità.

“Questa indagine riguarda l’importazione non sicura e illegale di medicinali (…) con la conoscenza e l’assistenza di Google”, affermano le autorità. “Si tratta di fare un passo significativo verso la limitazione della capacità di queste farmacie online di raggiungere i consumatori statunitensi, spingendo Google a modificarne il comportamento”.

Più che una sanzione a Google, l’importo imposto nell’accordo servirà, secondo i responsabili del DOJ, a richiamare l’attenzione di tutti coloro che contribuiscono all’abuso di medicinali, uno dei grandi problemi della società americana di oggi.

Scritto in base al nuovo accordo ortografico