HP propone una soluzione di stampa per le PMI a partire da € 30

HP propone una soluzione di stampa per le PMI a partire da € 30

Le soluzioni di Managed Print Services sono state riservate alle grandi e medie imprese, ma HP sta ora estendendo il campo di applicazione di questi servizi alle piccole e medie imprese con più di 15 dipendenti e una dimensione di stampa a partire da 1.000 pagine al mese.

Il servizio QuickPage che la società ha appena annunciato in Portogallo ha caratteristiche simili a quelle di un contratto di telecomunicazioni, incluso nello stesso “pacchetto” la stampante, i materiali di consumo e i servizi di manutenzione a un prezzo fisso a partire da 30 euro al mese.

José Correia, direttore generale dell’area di business Imaging & Printing di HP Portogallo, spiega che il lancio di questo servizio è stata una naturale estensione dell’offerta che HP ha già per Managed Print Services per le grandi e medie aziende e che colma un vuoto nel mercato. “Le PMI devono essere più prevedibili dei costi e liberarsi da alcuni processi amministrativi di gestione della stampa”, giustifica.

Le tendenze nell’evoluzione del mercato, con la crescita delle informazioni digitali e le nuove abitudini di lettura sono alla base della strategia di HP, che ha ripensato i modelli di business nell’area di stampa, cercando di facilitare tutti i processi.

“Circa 100 mila laser vengono venduti ogni anno, essenzialmente in un modello transazionale, ma questo sta cambiando”, aggiunge questo funzionario.

HP detiene attualmente il 52% della quota di mercato della stampa in Portogallo, che secondo i dati IDC ha comportato la vendita di 417.000 dispositivi nel 2010, di cui 100.000 sono laser.

Il nuovo servizio QuickPage ha raggiunto solo i principali paesi europei all’inizio di quest’anno e il Portogallo è tra i precursori nella sua adozione. Attualmente stiamo formando e certificando la rete di partner specializzati nella stampa per iniziare a commercializzare questo servizio.

Sebbene l’intero processo sia gestito tramite il partner, HP rimane una parte centrale nella gestione del contratto, che presume, e nella componente delle forniture di attrezzature e materiali di consumo, nonché come partner finanziario.

I clienti hanno anche accesso a un portale in cui possono consultare tutte le informazioni sul contratto e l’evoluzione del numero di impressioni, che consente anche di effettuare ordini di acquisto più facilmente.

Il costo mensile che ogni azienda deve pagare varia in base al volume di stampa e al numero di apparecchiature utilizzate, ma Nuno Assorda, Channel Manager, ammette che è relativamente facile ottenere una riduzione dei costi dal 20 al 30% nel primo anno attraverso il ottimizzazione della stampa.

Il prezzo base per un profilo che inizia con mille impressioni al mese è di 30 euro, ma i contratti possono essere definiti da moduli, seguendo la crescita dell’azienda e l’evoluzione delle sue esigenze di stampa.

HP ha già 4 partner certificati per commercializzare questo servizio, un numero che salirà a 12 a maggio e si prevede che raggiungerà dai 60 ai 70 partner entro la fine dell’anno.

Per quanto riguarda le aspettative sul numero di contratti con le aziende, HP indica 5 o 6 dozzine entro la fine del 2011, supponendo tuttavia che questo possa essere un numero conservativo ma che sia anche in linea con la novità del servizio e il fatto della struttura di i partner sono ancora in fase di assemblaggio.