HTC fa causa a Apple per violazione di brevetto

HTC fa causa a Apple per violazione di brevetto

In un altro episodio del “romanzo dinamico” di difesa della proprietà intellettuale tra le società tecnologiche, HTC ha intentato una causa contro Apple, sostenendo che il produttore americano ha violato tre dei suoi brevetti.

In questione sono i brevetti utilizzati in dispositivi come MacIntosh, iPhone o iPad, tra gli altri, come si può dedurre dall’elenco presentato, che menziona dai personal computer ai lettori musicali.

Uno dei brevetti in questione è di proprietà di HTC, mentre il resto si riferisce al portafoglio acquisito con l’acquisto di ADC Telecommunications, lo scorso aprile, secondo quanto riferito dalla stampa internazionale.

Il reclamo, depositato presso il tribunale del Delaware negli Stati Uniti, non definisce importi concreti di indennizzo, ma menziona un’ammenda per “triplicare l’importo dei danni compensativi”.

Nella causa, HTC chiede il divieto di produzione, vendita e importazione di prodotti Apple negli Stati Uniti.

Va notato che la battaglia sui brevetti tra HTC e Apple non è iniziata ora con questo processo, ma nel marzo 2010 è stata “guidata” dal produttore di mele.

All’epoca, Apple ha intentato una causa contro HTC per violazione di 20 brevetti relativi a iPhone. Nella denuncia presentata all’International Trade Commission e anche alla corte del Delaware, la compagnia di Steve Jobs ha accusato il produttore taiwanese di aver copiato l’interfaccia e il hardware iPhone con i tuoi prodotti.

Scritto in base al nuovo accordo ortografico