javascript contador Skip to content

HTC torna in carica su Apple

Gli Stati Uniti aprono nuove indagini ai giganti della tecnologia

La guerra dei brevetti che coinvolge i marchi Apple vs utilizzando la piattaforma Android non ha tregua. HTC ha annunciato un “rafforzamento” della sua azione legale contro Apple. I nuovi addebiti del produttore taiwanese si basano su una serie di nove brevetti, acquisiti la scorsa settimana da Google.

Sulla base di questo portafoglio di proprietà intellettuale, la società accusa il proprietario di iPhone di violare brevetti che coinvolgono le capacità Wi-Fi del processore e la tecnologia di comunicazione, in quella che è la terza lamentela tra i produttori.

“Stiamo adottando queste misure contro Apple per proteggere la nostra proprietà intellettuale, i nostri partner del settore e, soprattutto, gli utenti di telefoni HTC”, ha dichiarato Grace Lei, responsabile degli affari legali dell’azienda.

Le nuove denunce di HTC sono state presentate all’International Trade Commission (ITC) e al tribunale del Delaware negli Stati Uniti.

Ricordiamo che Apple ha iniziato questa guerra e negli ultimi due anni è stata implacabile nel difendere la sua proprietà intellettuale. Oltre alla causa contro HTC, ci sono diverse cause contro Samsung, quindi molti considerano il problema come una guerra tra Apple e Android, una piattaforma centrale nella strategia delle due società asiatiche. Tuttavia, va sottolineato che le accuse di Apple nei confronti dei due concorrenti si concentrano anche su problemi di progettazione hardware e prodotto.

Nella denuncia originale contro HTC, Apple ha sostenuto che la società ha violato 20 dei suoi brevetti relativi all’iPhone. Nella denuncia presentata all’International Trade Commission e anche alla corte del Delaware, l’americano ha accusato il produttore taiwanese di aver copiato l’interfaccia e l’hardware dell’iPhone nei suoi prodotti.

“Riteniamo che la concorrenza sia salutare, ma i concorrenti devono creare le proprie tecnologie e non rubare quelle di altri”, ha commentato Apple in seguito al nuovo annuncio HTC.

Va ricordato che a metà agosto, HTC aveva già intentato una causa contro Apple, a quel tempo aveva il pretesto di violare tre brevetti.

Scritto in base al nuovo accordo ortografico