Ottieni altre due ore di durata della batteria su Chrome?  Google potrebbe sviluppare una nuova funzionalità

I download considerati non sicuri verranno bloccati da Chrome. I file devono provenire dall’origine HTTPS

Google sta aggiornando i suoi strumenti di sicurezza del browser Chrome e ha rivelato che ora invierà messaggi di avviso agli utenti e bloccherà i download che considera mettere a rischio il sistema. I download che ritieni non sicuri e dannosi per la sicurezza e la privacy degli utenti verranno bloccati, afferma il produttore in un messaggio sul tuo blog.

Il primo passo è iniziare a bloccare quelli che vengono chiamati download di contenuti misti, ovvero file che provengono da indirizzi non HTTPS, ma che iniziano su pagine sicure. Google afferma che i file scaricati da fonti non sicure rappresentano un rischio per gli utenti, in quanto possono essere scambiati con malware da agenti dannosi, dando accesso a dati bancari e altre informazioni sensibili. Quindi il produttore ha deciso di adottare misure drastiche rimuovendo il supporto per i download non sicuri di Chrome.

Ad aprile, Chrome versione 82 avvierà il processo di avviso, seguito dal blocco dei download considerati non sicuri, come i file eseguibili, e quindi espansi ad altri tipi di file come zip, isos, mp3 o pdf, ad esempio. esempio. L’azienda spiega che il lancio graduale mira ad aiutare i produttori a mitigare i rischi e ad aggiornare i rispettivi siti Web con nuove misure di sicurezza.

Le prime piattaforme a ricevere misure di sicurezza sono le versioni Chrome di Windows, macOS, Chrome OS e Linux. Nella tabella puoi vedere il piano dei file che inizieranno a essere bloccati durante gli aggiornamenti del browser. Pertanto, ad aprile iniziano le segnalazioni, seguite dal blocco degli eseguibili a giugno e nei mesi successivi verranno aggiunte ulteriori misure di protezione.

tek chrome “data-title =” tek chrome – I download considerati non sicuri verranno bloccati da Chrome. I file devono provenire dall’origine HTTPS – SAPO Tek”> tek chrome

Google afferma inoltre che per garantire che gli utenti del sito Web non vengano avvisati, i produttori devono assicurarsi che i download che rendono disponibili siano solo di origine HTTPS.