javascript contador Skip to content

I profitti di Google crescono ma deludono

I profitti di Google crescono ma deludono

Una crescita degli utili del 17,5% è stata la cifra raggiunta da Google nel primo trimestre di quest’anno, insieme a un aumento del 27% delle entrate. Sebbene positivi, i valori non sono stati accolti favorevolmente dal mercato, in quanto non all’altezza delle aspettative degli analisti.

D’altra parte, anche le agenzie finanziarie sono scontente del fatto che il gigante di Internet abbia anche mostrato un aumento delle spese del 54%, a causa dell’aumento delle spese del personale e degli investimenti nel marketing.

Il colosso di Internet ha registrato profitti per $ 2,3 miliardi, rispetto a $ 1,96 miliardi nello stesso periodo del 2010. I ricavi sono stati di $ 8,58 miliardi, rispetto allo scorso anno. valutato in 6,77 miliardi.

I costi operativi della società, ora gestita da Larry Page, si sono attestati a $ 2,84 miliardi nel 2011, rispetto a 1,84 miliardi nel 2010.

Le spese sono aumentate a causa dei nuovi assunti annunciati e degli aumenti salariali. L’azienda prevede di assumere almeno 6.200 lavoratori quest’anno, di cui 1.000 in Europa, con salari in aumento del 10%.

L’aumento della spesa per il personale e gli investimenti nel marketing fa parte, secondo Google, di un piano elaborato 18 mesi fa con l’obiettivo di esplorare nuovi mercati pubblicitari, in particolare nel segmento mobile. “Stiamo costruendo aziende da miliardi di dollari e ora è il momento di investire”, ha affermato Patrick Pichette, direttore finanziario dell’azienda.