I telefoni pubblici "fuggono" per le strade per sfuggire al furto

I telefoni pubblici “fuggono” per le strade per sfuggire al furto

Alla fine dello scorso anno, c’erano 31.365 telefoni pubblici fissi nel paese, rivela un rapporto pubblicato da Portugal Telecom, che gestisce questo parco. Nel documento si può leggere che lo sviluppo di questi punti di accesso ai servizi di telefonia fissa nel 2010 è stato inferiore alle aspettative, principalmente a causa dell’installazione in un numero inferiore rispetto al numero stimato di telefoni pubblici a pagamento – che accettano monete – all’estero. Motivo: vandalizzazione dei dispositivi per rubare le monete.

Pertanto, il numero di telefoni pubblici all’estero era inferiore del 2,2% alle previsioni, attestandosi a 12.716. Alla fine del 2010, i telefoni pubblici a pagamento per la telefonia fissa erano 18.649. Tra i telefoni pubblici collocati per strada o all’interno di strutture commerciali o di interesse pubblico, PT ha chiuso l’anno con l’1,4% in meno di stazioni di telefonia fissa ad accesso pubblico del previsto.

Tuttavia, ci sono state anche situazioni in cui il numero di cabine telefoniche pubbliche installate ha superato il piano, come ad esempio ospedali e centri sanitari, aeroporti e carceri.

Per quest’anno, PT si aspetta che “la fornitura del servizio di telefoni pubblici nel 2011 sarà inevitabilmente condizionata da tre aspetti fondamentali: l’economia stessa, il declino della comunità di immigrati nel paese e un mercato pienamente competitivo con numerose offerte alternative”.

L’elevata penetrazione dei servizi mobili è uno degli aspetti evidenziati per giustificare il minor uso di questi servizi, che tendono ad essere sempre più forniti negli spazi interni, per sfuggire alle azioni di vandalizzazione e furto.