javascript contador Skip to content

ICANN approva le modifiche storiche ai sistemi di dominio Internet

Quasi 2000 richieste di dominio segnano la fine dell'era delle dotcom

ICANN ha appena approvato la più grande modifica di sempre nei nomi di dominio di primo livello su Internet, consentendo in modo esponenziale di moltiplicare il dominio di primo livello disponibile (TLD). In teoria qualsiasi parola, in qualsiasi lingua, può ora sostituire il tradizionale .com, .net o .org.

Il cambiamento era già stato anticipato dall’organismo responsabile della gestione dei domini di primo livello e dell’infrastruttura di Internet ed era in fase di elaborazione da diversi mesi, ora approvato in una riunione speciale a Singapore, con una sola opposizione e due astensioni.

“L’ICANN ha aperto il sistema dei nomi di dominio per liberare l’immaginazione umana. La decisione odierna rispetta i diritti dei gruppi di creare nuovi domini di primo livello in qualsiasi lingua o ortografia. Speriamo che ciò consenta al sistema dei nomi di dominio di servire meglio l’umanità “, ha spiegato Rod Beckstrom, presidente e CEO di ICANN.

Attualmente ci sono 22 domini di primo livello, tra cui il primo – e il più famoso – .com, .org e .net. A questi si aggiungono i domini di primo livello specifici di ciascun paese, come .pt o .uk, in un totale che supera i 250 domini in cui sono organizzati gli indirizzi Internet.

I nuovi TLD cambieranno il modo in cui le informazioni si trovano su Internet e come le aziende pianificano e strutturano la loro presenza online. Una grande azienda può scegliere di terminare il proprio indirizzo con il nome di dominio del proprio marchio, anziché utilizzare un dominio generico.

Le domande di registrazione dei nuovi domini saranno aperte tra il 12 gennaio 2012 e il 12 aprile dello stesso anno e l’aspettativa della domanda è elevata, sia da parte delle aziende e delle comunità che delle città, che potrebbero avere un proprio dominio, come .Lisbona.

ICANN garantisce che i diritti dei proprietari e dei gestori degli attuali domini siano stati garantiti e che le regole di applicazione (la Guida per i candidati) siano state ampiamente riviste, ricevendo numerose revisioni significative e incorporando più di 1.000 commenti e contributi della comunità.