javascript contador Skip to content

Il 4G inizia a raggiungere la vicina Spagna

Il 4G inizia a raggiungere la vicina Spagna

L’asta che ha distribuito lo spettro alle parti interessate è avvenuta solo a luglio, ma la disputa tra operatori per l’etichetta più innovativa è già iniziata. Telefonica ha annunciato che a partire dalla prossima settimana inizierà a offrire i primi servizi di quarta generazione. Vodafone ha reagito rapidamente all’annuncio e si è assicurato che prima della fine del mese proseguisse.

Telefonia ha annunciato il lancio delle sue prime offerte pre-commerciali basate sulla tecnologia LTE: Long Term Evolution, lo standard scelto per la quarta generazione mobile, che garantirà velocità medie di 30 Mbps e velocità di picco nell’ordine di 100 Mbps.

Le prime aree da coprire saranno le aree commerciali e gli aeroporti di Madrid e Barcellona, ​​a partire dalla prossima settimana. Progressivamente, lo spagnolo in carica avanzerà con una copertura 4G in altre aree del paese.

L’operatore, che fornisce anche servizi al mercato portoghese, ha annunciato che in questa prima fase i suoi servizi di quarta generazione saranno disponibili solo per 30 grandi clienti, nelle aree commerciali di Madrid, Barcellona e Malaga.

Nell’asta che distribuiva lo spettro per gestire i servizi mobili di quarta generazione, Vodafone ha investito 518 milioni di euro. Nella stessa asta, Telefonica ha investito 668 milioni di euro, una cifra che è ancora molto al di sotto dell’investimento totale previsto dalla società quest’anno: 9 miliardi di euro per modernizzare la sua offerta di servizi mobili e adattarla alle esigenze utenti, come hanno spiegato i funzionari dell’azienda.

Tuttavia, e mentre scommette sul 4G (per ora sul componente dati), Vodafone spiega che mantiene la terza generazione di servizi mobili una priorità nella sua strategia. In questo senso, a partire dal 9 settembre, 3G è stato attivato in 1.800 località rurali, dove fino ad ora non ha fornito servizi di banda larga mobile.

Va ricordato che in Portogallo l’asta che assegnerà le frequenze degli operatori al cellulare di quarta generazione non è stata ancora organizzata, un processo che dovrebbe progredire durante questo trimestre.

Scritto in base al nuovo accordo ortografico