javascript contador Skip to content

Il CTO di Nokia parte dall’azienda in contrasto con la strategia

Ex dipendenti Nokia per il riavvio di MeeGo

Il Chief Technology Officer di Nokia, Rich Green, si è allontanato dall’azienda in contrasto con la strategia di disinvestimento sulla piattaforma mobile MeeGo. Era in carica da maggio dell’anno scorso.

L’informazione è avanzata da un giornale finlandese, Helsingin Sanomat, che assicura che il capo del dipartimento tecnologico del produttore abbia ottenuto una licenza e non sia più in servizio nell’azienda.

Le fonti contattate dal giornale garantiscono che il responsabile rimarrà lontano dalla società fino alla fine dell’anno e aggiungono che, anche dopo tale periodo, difficilmente tornerà ad assumere funzioni.

Al posto di Rich Green è ora Henry Tirri, fino ad ora responsabile del centro di sviluppo del produttore, Nokia ha già confermato a Bloomberg.

Il nuovo scambio di seggi presso Nokia arriva in una settimana in cui la società aveva già subito un duro colpo al valore delle azioni, dopo che una delle più grandi agenzie di rating sul mercato ha tagliato la classifica del produttore.

Fitch ha rivisto la posizione di Nokia in BBB, che la lascia solo a livello di “spazzatura”. Moody’s aveva fatto lo stesso la scorsa settimana e, aggiungendo un po ‘di disillusione attorno alla partnership Nokia – Microsoft e alla perdita di quote di mercato, le azioni della società sono finite ai minimi del 1998.

La piattaforma MeeGo è il risultato di una partnership tra Intel e Nokia e unisce gli sforzi di sviluppo di entrambi i produttori nello sviluppo di piattaforme open source per sistemi mobili.

È stato annunciato con pompa, ma ha messo il back burner (o terzo, contando Symbian), con l’annuncio della partnership con Microsoft e il presupposto che Windows Phone sarebbe diventato la piattaforma principale di Nokia per smartphone.