javascript contador Skip to content

Il governo ascolterà ANACOM e può posticipare la DTT

Il programma di transizione DTT è cambiato

Il governo sta valutando di rimandare il spegnere televisione analogica e desidera ascoltare ANACOM sulle carenze del processo di implementazione della DTT evidenziate dallo studio pubblicato la scorsa settimana da Deco.

Secondo il settimanale Expresso, che ha avanzato le informazioni, il nuovo dirigente vuole rimandare la migrazione finale a DTT per sei mesi, per evitare che l’acquisto di decodificatori coincida con il taglio del sussidio di Natale.

Tuttavia, il partito politico con una maggioranza parlamentare aveva già avvertito che intende sentire dall’Autorità nazionale per le comunicazioni i difetti nel processo di attuazione della televisione digitale terrestre segnalati dallo studio Deco.

Secondo le informazioni fornite da Lusa, il PSD ha chiesto di ascoltare ANACOM dopo che l’Associazione per la difesa dei consumatori ha pubblicato uno studio che indica che i consumatori non sono stati adeguatamente informati sulla transizione dalla televisione analogica a quella digitale terrestre, in un quando il “blackout” analogico è solo a pochi mesi di distanza.

La fine delle trasmissioni analogiche è prevista per il 26 aprile 2012, senza informazioni ufficiali sulle modifiche al calendario, che spegnere graduale per regione. Se le previsioni rimangono invariate, Nazaré è la zona successiva per spegnere la TV analogica, il 13 ottobre, dopo che Alenquer e Agualva-Cacém hanno effettuato la transizione tra giugno e luglio.

Scritto in base al nuovo accordo ortografico