javascript contador Skip to content

Il governo degli Stati Uniti chiude 800 data center entro il 2015

Il governo degli Stati Uniti chiude 800 data center entro il 2015

Entro il 2015, il governo degli Stati Uniti prevede di chiudere 800 data center. Quest’anno stanno chiudendo 195 e entro la fine del prossimo anno la misura ha raggiunto 373. Motivo: ottimizzazione dei costi.

Negli ultimi anni (tra il 1998 e il 2010) l’amministrazione statunitense ha moltiplicato il numero di data center per quattro. Ha ora concluso che gli investimenti in questo settore sono stati irragionevoli e che, in media, sta sfruttando solo il 27 percento della capacità installata in queste strutture di supporto per tutte le informazioni digitalizzate dello Stato USA.

Si stima che la misura genererà risparmi di $ 3 miliardi nei prossimi quattro anni. Parallelamente, l’attenzione ai servizi nube che, secondo le informazioni pubblicate sul Wall Street Journal, potrebbe aiutare l’amministrazione americana a risparmiare $ 5 miliardi all’anno.

Vale la pena sottolineare che lo Stato degli Stati Uniti è il più grande acquirente di tecnologia al mondo, che assegna ogni anno 80 miliardi di dollari alle tecnologie dell’informazione e della comunicazione.

Una fonte ufficiale ora ammette che gli enti pubblici americani non hanno seguito la tendenza all’ottimizzazione che è stata vista nel settore privato. In un momento come quello attuale, è necessario correggere l’errore, garantire maggiore efficienza e ottimizzare il consumo di energia associato a queste strutture, citando la stampa internazionale.