javascript contador Skip to content

Il governo prevede ulteriori servizi elettronici per i negozi dei cittadini

Il governo prevede ulteriori servizi elettronici per i negozi dei cittadini

Il governo sta studiando una ristrutturazione di Lojas do Cidadão, che dovrebbe includere più servizi elettronici, secondo il viceministro e gli affari parlamentari.

Miguel Relvas, in visita a Loja do Cidadão das Laranjeiras, questo martedì, ha aggiunto che questa “riforma” comporterà anche la rinegoziazione degli accordi di locazione, o addirittura il trasferimento di servizi in altre località, per ridurre le spese.

Il politico ritiene che non ci possano essere negozi in luoghi in cui gli affitti superano i 600 mila euro all’anno, come nel caso del Loja do Cidadão dos Restauradores, a Lisbona.

“I contratti con questa dimensione non mi sembrano difendere bene l’interesse pubblico”, ha detto, citato da Lusa. Pertanto, l’esecutivo rinegozerà i contratti o studierà il trasferimento di negozi in altre località.

Il governo di Passos Coelho è stato scarso nelle informazioni fornite in relazione alle misure più tecnologiche da attuare, nonché sul seguito da dare a programmi come l’e-school e l’e-school, progetti emblematici del precedente esecutivo, attualmente “fermati” .

Questo è stato quando il ministro dell’istruzione e delle scienze, Nuno Crato, ha dichiarato ieri che “più dei computer o delle lavagne interattive, ciò che più manca nelle scuole è l’impegno”.

Scritto in base al nuovo accordo ortografico