javascript contador Skip to content

Il malware costerà oltre 500 miliardi per aziende e consumatori nel 2014

Il malware costerà oltre 500 miliardi per aziende e consumatori nel 2014

L’importo speso aggiunge fino a 1,2 miliardi di ore che gli utenti perderanno per risolvere i problemi causati da tali applicazioni dannose.

Le cifre sono state avanzate in un nuovo studio di IDC e della National University of Singapore, commissionato da Microsoft, che è risultato dalla partecipazione di 1.700 consumatori, professionisti IT, CIO e funzionari governativi di 14 paesi, sul collegamento tra software piratato e violazioni della sicurezza .

La perdita di dati, l’uso di informazioni per transazioni / frodi non autorizzate e l’invasione di account e-mail, social network e conti bancari sono in cima alla lista delle maggiori paure dei consumatori.

I problemi sono stati citati rispettivamente dal 60%, 51% e 50% degli intervistati. Ciononostante, il 43% degli stessi intervistati non installa aggiornamenti di sicurezza, lasciando i propri computer vulnerabili agli attacchi.

Tra le aziende, circa il 28% indica problemi di sicurezza che almeno ogni mese causano guasti nella rete, nei server o nel sito Web dell’organizzazione, in cui il 65% dei casi riguarda malware nei computer in uso.

Scritto in base al nuovo accordo ortografico