javascript contador Skip to content

Il mercato portoghese dell’elettronica di consumo è uno dei mercati in più rapida crescita

Il mercato portoghese dell'elettronica di consumo è uno dei mercati in più rapida crescita

Nonostante la crisi economica, il mercato portoghese degli elettrodomestici e dell’informatica di consumo continua a crescere, rivela uno studio sulle abitudini dei consumatori pubblicato oggi da Cetelem.

Secondo i dati raccolti dall’Osservatore Cetelem 2011 in otto paesi in Europa, i portoghesi sono tra quelli che continuano a spendere di più per questo tipo di attrezzatura – se prendiamo in considerazione le spese per entrate equivalenti (ricchezza alla pari del potere di Acquista).

Il Portogallo è stato il paese il cui mercato degli elettrodomestici è cresciuto maggiormente, registrando un aumento del 9,7% nel 2010, a 79 milioni di euro. Nel 2009, la cifra era di 72 milioni.

Mercato degli elettrodomestici.  Fonte: Cetelem Observer 2011

Nell’ultimo anno, il valore del budget medio per famiglia in entrate equivalenti per l’acquisto di elettrodomestici era di 236 euro, il più alto registrato tra i paesi inclusi nello studio.

Mercato degli elettrodomestici.  Fonte: Cetelem Observer 2011

L’analisi ha tuttavia mostrato che la percentuale di portoghesi che intendono aumentare l’importo destinato all’acquisto di questo tipo di attrezzatura è diminuita di 8 punti percentuali. Tuttavia, il 37 percento delle famiglie afferma che acquisterà più elettrodomestici nel 2011 rispetto all’anno precedente.

Per quanto riguarda l’informatica di consumo, il Portogallo appare al terzo posto sul podio dei mercati che sono maggiormente cresciuti, registrando un aumento del 2,41 percento, passando da 50 milioni di euro nel 2009 a 51 milioni lo scorso anno.

Mercato dei computer di consumo.  Fonte: Cetelem Observer 2011

Nell’ultimo anno, le famiglie portoghesi hanno speso, in media, 130 euro in apparecchiature elettroniche di consumo. Se il valore viene calcolato in base al budget medio per famiglia con reddito equivalente in altri paesi, l’importo corrisponde a 153 euro, il terzo più alto dei mercati analizzati.

Mercato dei computer di consumo.  Fonte: Cetelem Observer 2011

Tuttavia, in questo segmento come nel precedente, la maggior parte dei consumatori non prevede di aumentare nel 2011 l’importo dedicato agli acquisti. Solo il 12% delle famiglie portoghesi ha mostrato l’intenzione di spendere di più in computer e simili quest’anno rispetto all’anno scorso. Nel 2009, una fetta del 22% ha dichiarato di voler spendere di più l’anno successivo rispetto all’anno in cui è stato intervistato.

Cetelem, che ha raccolto dati da consulenti come GfK e Nielsen e entità come il National Statistics Institute o le banche nazionali, parla di una crescente preoccupazione per i risparmi in un’area in cui, ad oggi, non si sono ancora fatti sentire specialmente paure dei consumatori. E dove i portoghesi continuano ad essere tra quelli che meno consumano meno.