javascript contador Skip to content

Il nuovo malware contamina le applicazioni su Android Market

Instagram per Android ora accetta le registrazioni dalle parti interessate

24 applicazioni sono state rilevate contaminate da una nuova versione di a il malware creato per attaccare il sistema operativo Android. Il nuovo malware è a aggiornare Droid Dream, battezzato Droid Dream Light. Non ha bisogno dell’azione dell’utente per essere eseguito e per quanto è stato possibile accertare fino ad ora si nasconde in 24 applicazioni disponibili nello store – Android Market.

Si stima che potrebbe interessare da 30.000 a 120.000 utenti, che avranno scaricato applicazioni contaminate dal codice, afferma Lookout Security.

Le applicazioni infette sono state rimosse dal mercato delle applicazioni, una misura che Google ha anche assicurato di provare a sradicare la prima versione di il malware, creato dallo stesso gruppo che sviluppa questa seconda minaccia con effetti poco chiari.

In base alle informazioni disponibili, il codice dannoso viene attivato tramite azioni che non dipendono dall’utente, ad esempio la ricezione di una chiamata, che rende più probabile l’infezione nei dispositivi in ​​contatto con l’utente. il malware.

La nuova versione del codice è stata rilevata dopo che un programmatore ha avvisato dell’esistenza di versioni modificate di un’applicazione che ha sviluppato, su Android Market.

Si ricorda che a marzo Google ha effettuato una revisione dei meccanismi di sicurezza di Android Market, in risposta alla prima versione di questo il malware si stima che abbia interessato 200 mila utenti, attraverso 50 mila applicazioni contaminate da codice dannoso.