javascript contador Skip to content

Il portoghese che ha creato un sito di condivisione illegale è sottoposto a processo

Il portoghese che ha creato un sito di condivisione illegale è sottoposto a processo

L’autore del torrents BTuga sarà processato, stabilito dalla Corte d’appello di Lisbona, in una sentenza del 14 aprile e ora nota, che revoca la decisione del tribunale istruttore presentata nel luglio 2010.

Il sito Web portoghese per la condivisione di file era stato chiuso nel luglio 2007, a seguito di un’operazione effettuata da PJ e ASAE, motivata da denunce dell’Associazione fonografica portoghese (AFP) e della Federazione dei redattori video (FEVIP), che rappresenta l’industria della musica e dei video in Portogallo.

Luis Ferreira deve ora essere processato per il reato di usurpazione del copyright, scrive Público, che cita parti del giudizio, secondo le quali “l’imputato ha usato la rete P2P e il protocollo BitTorrent al solo ed esclusivo scopo di farlo o per consentire scambi / condivisione di contenuti / file protetti da copyright “.

L’imputato ha anche trasmesso agli utenti del servizio che voleva che “scambiassero / condividessero / diffondessero / usassero i film, la musica, i giochi, i video degli autori più recenti di [que] erano possessori “, a beneficio di tutti gli utenti della rete, perché” lo scambio non avrebbe comportato alcun costo monetario per nessuno di essi “, aggiunge.

La decisione ora emessa determina, pertanto, che, contrariamente a quanto concluso dal giudice istruttore, “l’imputato ha fatto uso di mezzi leciti per realizzare uno scopo completamente illecito che consenta lo scambio / uso / diffusione dei più svariati videografici, fonografici e altri soggetti al regime del copyright “.

La corte ha anche sottolineato che gli utenti del servizio “commettono anche il crimine di usurpazione del copyright”, dal momento che sono “utenti e sfruttatori di opere protette”.

BTuga è il più antico e il più utilizzato dei tre siti chiusi durante l’operazione del 2007. Uno studio del 2005 di Marktest ha indicato che il sito ha portato la classifica nazionale in termini di numero di ore trascorse a navigare – 478 mila ore – ed è stato trovato nella il terzo posto rispetto al numero di pagine visitate tramite gli ISP portoghesi – con 12,5 milioni di visite. Gli ultimi dati presentati dall’amministratore di sistema e citati nel comunicato AFP e FEVIP, rappresentavano 134.500 utenti registrati attivi e il sito www.btuga.pt è stato visitato ogni giorno da circa 110.000 utenti.