javascript contador Skip to content

Il portoghese ha tagliato le spese mensili di 12 euro con il telefono cellulare

Il portoghese ha tagliato le spese mensili di 12 euro con il telefono cellulare

Effetto della situazione economica o risultato della diminuzione del costo delle chiamate, l’importo medio mensile speso per le spese di telefonia cellulare è diminuito di 12,1 euro negli ultimi sette anni in Portogallo, secondo uno studio di Marktest. Ora una persona portoghese spende in media 16,68 euro al mese sui telefoni cellulari. Nel 2004 ha speso 28,8 euro.

Secondo i sondaggi condotti a luglio dalla società di ricerche di mercato, il 67,8 per cento dei portoghesi non paga più di 15 euro al mese per il telefono e l’11,5 per cento spende tra i 16 ei 25 euro. Solo l’8,6 per cento ha indicato valori superiori a 25 euro.

Attualmente, sono gli uomini e le persone di età compresa tra 55 e 64 anni che spendono più denaro sui loro telefoni cellulari. Le maggiori deviazioni dalla media nazionale sono state riscontrate tra le classi medie o superiori, dove spendono, in media, 6 euro in più al mese del solito.

Secondo questa analisi, rivolta ai portoghesi di età superiore ai 10 anni, all’estremo opposto vi sono donne e giovani, le cui bollette costano, in media, 8 euro in meno.

I dati diffusi questa settimana rivelano anche che la tendenza alla riduzione dell’importo speso è stata costantemente osservata nei sette anni in esame, con il 2007 che rappresenta l’unica eccezione. Da allora, la spesa mensile media sul cellulare è diminuita di 8,9 euro, come mostrato nel grafico che riproduciamo di seguito.

Grafico di Marktest

Scritto in base al nuovo accordo ortografico

Nota di scrittura: Uno scambio involontario di numeri nel secondo paragrafo della notizia è stato corretto.