javascript contador Skip to content

Il Regno Unito ignora le promesse per l’open source

Il Regno Unito ignora le promesse per l'open source

Il governo britannico continua a spendere milioni per Software proprietario, anche se all’inizio dell’anno si è impegnato a investire in soluzioni open source e incoraggiare una serie di standard aperti.

La situazione è commentata dalla stampa locale, sulla base di una richiesta di informazioni presentata dalla BBC, che dimostra che la maggior parte delle agenzie governative continuano a spendere gran parte dei loro budget IT per Software aziende come Microsoft o Oracle, piuttosto che cercare alternative.

Accedendo al documento si può vedere, ad esempio, che il Ministero degli Interni o il Ministero della Difesa fanno un uso limitato delle soluzioni open source, Una situazione che si riflette negli altri ministeri.

I funzionari delle società open source contattate dalla BBC considerano il problema essenzialmente culturale. “Sanno come negoziare con grandi aziende come Microsoft e hanno accordi con loro, ma non sanno da dove cominciare open source“, Afferma Stuart Mackintosh di OpusVL.

James Peel, di Opsview, sostiene che ci sia uno stigma attorno al open source, che non è giustificato. “In realtà, è solo Software: alcuni buoni, altri cattivi. Il problema è trovare quello migliore Software è il Software più costoso. Di conseguenza, finiscono per spendere soldi per costose tecnologie proprietarie. “

Scritto in base al nuovo accordo ortografico