Il segreto dell'efficienza delle celle solari è nei dischi Blu-Ray

Il segreto dell’efficienza delle celle solari è nei dischi Blu-Ray

E se invece dei pannelli solari i tetti delle case fossero popolati con dischi Blu-Ray che contribuiscono alla produzione di energia della casa? In realtà ciò non può accadere, ma in teoria è quello che succederà da ora in poi.

Questo perché un gruppo di ricercatori è giunto alla conclusione che lo standard utilizzato nei dischi Blu-Ray per archiviare i dati è anche, finora, la formula più efficace per immagazzinare energia dalla luce solare.

I risultati dell’indagine sono stati ottenuti da un gruppo di scienziati della Northwestern University, negli Stati Uniti.

“Avevamo la sensazione che i dischi Blu-Ray potessero funzionare per migliorare le celle solari e, con nostra grande gioia, abbiamo scoperto che gli standard esistenti sono già molto buoni”, ha detto uno dei ricercatori, Jiaxing Huang. “È come se gli ingegneri elettrici e gli informatici che hanno sviluppato Blu-Ray facessero inconsciamente il nostro lavoro”, ha aggiunto.

Gli scienziati affermano che la struttura di un Blu-Ray è costituita da diverse isole e pozzi – che aiutano a segmentare meglio il codice binario – e che questa dispersione aiuta ad assorbire in modo più efficiente l’energia trasmessa dal Sole.

Sapendo che i Blu-Ray sono già prodotti in serie, il costo dell’applicazione non sarà un ostacolo all’adattamento della tecnologia all’area energetica.

Traducendo i risultati della ricerca in numeri, un pannello solare che utilizza lo standard di conservazione dei dischi Blu-Ray raggiunge un tasso di assorbimento di energia di quasi il 22% superiore a quello delle celle tradizionali.

Scritto in base al nuovo accordo ortografico