javascript contador Skip to content

Intel punta sulla compatibilità Android

Intel punta sulla compatibilità Android

Intel non abbandonò il MeeGo, ma lo relegò in applicazioni industriali e automobilistiche. La scommessa ora è su Android con cui il produttore di semiconduttori ha annunciato che sta ottimizzando la compatibilità dei chip che produce, in una partnership con Google, annunciata ieri al Intel Developers Forum.

L’obiettivo è che le prossime versioni del sistema operativo mobile Android supportino i chip Intel e altre architetture.

Paul Otellini, CEO di Intel, ha affermato che si tratta di un’opportunità per accelerare il time to market per un numero maggiore di dispositivi e per rafforzare l’ecosistema Android. “Insieme stiamo accelerando l’architettura di Intel e portando nuovi livelli di innovazione su una piattaforma in crescita”, ha affermato.

Il lavoro che si sta sviluppando tra le due società ha già i primi risultati, quindi Intel ha mostrato ieri il primo tablet Android con il nuovo processore Atom, nome in codice Medfield – Progettato per tablet e smartphone, il nuovo chip consuma meno energia rispetto all’atomo dual core della generazione precedente e dovrebbe colpire il mercato nella prima metà del 2012.

La partnership con Google è stata uno dei punti salienti del Forum Intel, ma non l’unico. Paul Otellini, CEO del produttore, ha anche rivelato nuovi progressi nello sviluppo di processori con una tecnologia che ridurrà il consumo di energia di oltre 20 volte nel processore Haswell che sarà lanciato nel 2013.

Scritto in base al nuovo accordo ortografico