javascript contador Skip to content

Intel vuole aumentare l’efficienza del processore 300 volte

È arrivata la nuova generazione di processori Intel

L’efficienza energetica rimane uno dei principali obiettivi di Intel durante il Intel Developer Forum, che si è tenuto questa settimana a San Francisco. Tra le varie pubblicità, il produttore di semiconduttori ha mostrato un processore sperimentale di classe Pentium che è cinque volte più efficiente in termini di consumo e può funzionare utilizzando una cella solare di dimensioni di tenuta. L’obiettivo è aumentare l’efficienza energetica di 300 volte nei prossimi 10 anni.

Justin Rattner, CTO di Intel, ha assicurato al pubblico della conferenza di sviluppo che il futuro dell’informatica sta accelerando. “Dal 2006, Intel e la comunità di sviluppatori di architettura di computer lavorano in collaborazione per sviluppare il potenziale del calcolo multi e manycore, accelerando il suo impatto oltre il calcolo ad alte prestazioni”, ha spiegato nella sua presentazione dell’ultimo giorno dell’IDF .

La dimostrazione di un processore con tecnologia Near-Threshold Voltage, che utilizza nuovi circuiti a bassissima tensione e che può ridurre il consumo energetico a meno di 10 milliwatt quando il carico di lavoro è basso. Quindi può essere alimentato solo da una cella fotovoltaica delle dimensioni di un francobollo.

Nome immagine

Il processore di classe Pentium è ancora un prototipo di Intel Labs ma i risultati di questa indagine possono portare all’integrazione di questi circuiti in diversi prodotti, riducendo il consumo di energia fino a 5 volte.

Come abbiamo già accennato, gli Ultrabook sono anche una delle grandi scommesse di Intel in questo Forum, con il processore Haswell in testa al successivo Ivy Bridge (previsto per il prossimo anno) dal 2013.

L’aspettativa è che verrà creata una nuova classe di apparecchiature più leggere e più sottili, con un minor consumo di energia, ma Mooly Eden, responsabile della divisione PC, ha già ammesso che l’intero settore deve lavorare insieme per creare schermi più sottili ed efficienti. , come batterie e dischi. Questo è il set che potrebbe portare alla “rivoluzione degli Ultrabook”.

Scritto ai sensi dell’Accordo ortografico