javascript contador Skip to content

iOS è più sicuro di Android

Android e iOS dominano l'85% del mercato degli smartphone

Se l’obiettivo era confrontare, iOS è più sicuro di Android. Questa è la conclusione che possiamo trarre dallo studio “Una finestra nella sicurezza dei dispositivi mobili”, sebbene abbia un totale di 200 vulnerabilità nelle varie versioni del sistema operativo Apple, rispetto alle sole 18 registrate su Android.

La “stragrande maggioranza” delle vulnerabilità rilevate, sia su una piattaforma che su un’altra, era a basso rischio e poteva essere sfruttata per accedere a un processo in esecuzione (browser, ad esempio) ma non ottenere i privilegi di amministratore di sistema, che avrebbero consentito all’hacker controllare il dispositivo in questione.

Le poche gravi vulnerabilità rilevate avrebbero potuto essere utilizzate per lo scopo sopra descritto, ma invece, nel caso di Apple, tutto suggerisce che queste sono state avviate dai proprietari di telefoni in evasione. Il produttore avrà impiegato in media 12 giorni per correggere ciascuno.

Google ha risolto tutte le vulnerabilità tranne quattro rilevate finora, una delle quali, considerata seria, è stata risolta solo nella versione 2.3 di Android e non è stata aggiornata alle versioni precedenti, il che significa che alcuni dispositivi rimangono vulnerabili. La società guadagna, tuttavia, nella velocità di risposta, avendo impiegato in media solo 8 giorni per correggere i guasti segnalati.

La verità è che l’analisi di 26 pagine, che mira a valutare la sicurezza dei sistemi operativi mobili di Google e Apple, trova punti deboli e punti di forza in quelle che sono considerate le due principali piattaforme per smartphone attualmente sul mercato. Apple ha a suo favore la “risorsa” del controllo esercitato su tutte le applicazioni rese disponibili sull’App Store – che è allo stesso tempo considerato un ostacolo da alcuni sviluppatori.

Costringendo gli sviluppatori che vogliono vedere le loro applicazioni presso lo store Apple ufficiale per registrarsi (che dà loro una firma digitale) concesso dalla società e pagare per vendere app, l’azienda garantisce un livello di sicurezza più elevato contro la distribuzione di il malware da parte di terzi, lo studio supporta.

Ma la verità è che, una volta a evasione per il dispositivo, questa protezione non è più efficace, avvertono gli esperti.

Il rapporto afferma inoltre che iOS offre una migliore crittografia, mentre Android ha un migliore isolamento delle applicazioni – che impedisce ad alcune applicazioni di accedere ad altri processi sul telefono o di accedere e modificare il kernel (core) del sistema operativo. Per quanto riguarda i meccanismi tradizionali per il controllo dell’accesso ai dispositivi, essi sono “legati”.

Tuttavia, la principale conclusione dello studio presentato questa settimana da Symantec è che entrambi i sistemi operativi sono più sicuri dei computer, ma entrambi hanno difetti in grado di compromettere i dispositivi e i dati degli utenti.