javascript contador Skip to content

iPhone “segretamente” memorizza le posizioni degli utenti

15 miliardi di applicazioni scaricate dall'Apple Store

Le apparecchiature Apple con connettività 3G, come iPhone e iPad, registreranno, senza conoscenza o autorizzazione dei proprietari, la posizione geografica di coloro che le utilizzano. L’avvertimento è arrivato da due esperti che hanno creato un’applicazione per mostrare agli utenti quali dati vengono raccolti per telefono.

Negli ultimi giorni il problema ha riguardato le linee di inchiostro nella stampa specializzata, per aver sollevato preoccupazioni sulla tutela della privacy di coloro che utilizzano i dispositivi e li porta con sé ovunque vadano.

Secondo le informazioni fornite, i dispositivi, con connettività 3G e versioni 4 o successive di iOS, memorizzano in un file le coordinate geografiche dei luoghi in cui passano, nonché un numero che indica il momento in cui sono stati catturati.

Ogni volta che telefoni e tablet sono collegati al computer e sincronizzati con iTunes, il file viene copiato ed è disponibile anche su quel supporto. Uno dei problemi è che i dati vengono salvati sul computer in un formato di facile lettura che può essere visualizzato da qualsiasi altro programma o utente con accesso alla macchina.

Il team che ha sviluppato l’applicazione – composto da un ingegnere del software (ex dipendente Apple) e un astronomo che ha scritto due libri tecnici su iPhone – afferma, tuttavia, che l’accesso al file richiede alcune conoscenze tecniche, quindi non sarà disponibile per tutti gli utenti.

Gli esperti ipotizzano se il file è destinato a una funzione da lanciare da parte di Apple, ma la società non ha ancora commentato il caso.