L'80% dei siti Web portoghesi non è conforme alla legislazione sui cookie

L’80% dei siti Web portoghesi non è conforme alla legislazione sui cookie

L’80% dei siti Web portoghesi non si conforma alla legislazione che impone loro di ottenere il consenso preventivo degli utenti per l’installazione di cookie, file utilizzati per registrare l’attività degli utenti e raccogliere informazioni sulle loro preferenze. Inoltre, non forniscono le informazioni necessarie sull’argomento.

La conclusione è di KPMG Portogallo, che ha analizzato 50 siti portoghesi. I risultati del sondaggio indicano che solo il 2% dei siti analizzati (uno) non utilizza i cookie e che un altro 16% utilizza questa tecnologia nell’ambito delle eccezioni previste dalla legge, che si applicano, ad esempio, quando l’uso dei cookie è necessario per fornire i servizi richiesti dall’utente su tali piattaforme.

Il consulente ha inoltre riscontrato difetti nel rispetto della legislazione relativa alla fornitura di informazioni chiare e complete sull’uso e l’elaborazione dei cookie, che dovrebbero essere rispecchiate nelle appropriate politiche sulla privacy. Quali cookie vengono utilizzati, lo scopo e l’entità responsabile del loro utilizzo sono alcuni dei dati che la legislazione richiede di condividere.

L’analisi ha rivelato a questo livello che diversi siti visualizzano una politica sulla privacy, ma i termini sono troppo generali e quindi non conformi alle disposizioni della nuova legislazione sulla protezione dei dati personali.

Va notato che coloro che non rispettano la normativa rischiano multe che possono variare tra i cinquemila e i cinque milioni di euro.

In un comunicato stampa, KPMG raccomanda alle aziende di correggere i difetti inventando i cookie utilizzati sui loro siti Web; identificare i dati che raccolgono; assicurare la richiesta di consenso da parte dei visitatori; e rendere disponibili le politiche sulla privacy che dettagliano tali informazioni.

I nomi dei servizi online analizzati nello studio non sono stati resi noti da KPMG.