javascript contador Skip to content

La Commissione consulta il mercato sulla violazione dei dati personali

Il progetto di legge esamina il trattamento dei dati personali

La Commissione europea conduce una consultazione pubblica fino al 9 settembre per vedere se è necessario mettere in campo più legislazione, per garantire che le nuove norme europee introdotte sulla divulgazione di informazioni sul furto o la perdita di dati personali dei clienti di i servizi elettronici sono realizzati in modo efficace e appropriato.

Una direttiva europea per la protezione della privacy nelle comunicazioni elettroniche è in vigore dallo scorso maggio, che impone agli operatori di Internet e ai fornitori di servizi di essere rapidi quando devono denunciare le violazioni dei dati personali alla loro custodia alle autorità locali o i clienti.

Con la consultazione pubblica, la Commissione europea intende dare una prima occhiata alle misure in vigore e raccogliere pareri su possibili modifiche o aggiunte importanti, per garantire che le nuove norme funzionino correttamente sul campo.

Con le informazioni raccolte, la CE può adottare ulteriori misure per la legislazione, in particolare chiarendo le circostanze in cui le violazioni dei dati devono essere segnalate e come.

La consultazione pubblica – che è una procedura separata dalla revisione della direttiva generale sulla protezione dei dati – è preferibilmente rivolta a operatori di telecomunicazioni, fornitori di servizi Internet, autorità di protezione dei dati, organizzazioni per la protezione dei consumatori e altre entità interessate partecipare.