javascript contador Skip to content

La compagnia di poker online devia 330 milioni di giocatori

La compagnia di poker online devia 330 milioni di giocatori

Le autorità statunitensi accusano la società di poker online Full Tilt Poker di appropriarsi indebitamente di $ 440 milioni (€ 321,7 milioni) dai suoi clienti. Il denaro delle scommesse sarà utilizzato per pagare i dipendenti dell’azienda. Secondo i risultati dell’indagine, la società operava in uno schema piramidale in cui il denaro dei giocatori più recenti pagava per le scommesse dei più vecchi.

In una dichiarazione, i funzionari statunitensi spiegano che la società non aveva le risorse per mantenere un livello sufficiente di fondi per consentirle di pagare le scommesse piazzate sul sito di poker online. Il caso era ancora più grave, a causa del fatto che la posta in gioco era utilizzata per soddisfare gli obblighi finanziari della società, come il pagamento degli stipendi, cosa che faceva dal 2007.

La società e il suo proprietario stanno affrontando un processo di riciclaggio di denaro e frodi bancarie, poiché oltre agli scommettitori, ha ingannato, con lo schema finanziario, il sistema bancario degli Stati Uniti.

Nel mirino delle autorità statunitensi ci sono altre due compagnie di poker online: Absolute Poker e PokerStars.

A marzo, un mese prima dell’inizio dell’indagine, Full Tilt Poker aveva $ 390 milioni da pagare per le scommesse e solo $ 60 milioni in banca, $ 240 milioni ai giocatori al di fuori degli Stati Uniti.

Scritto in base al nuovo accordo ortografico