javascript contador Skip to content

La fibra raggiunge il 7,2% dei clienti della banda larga

CE vuole suggerimenti per ridurre i costi di installazione di reti in fibra

Nei primi tre mesi dell’anno, sei nuovi clienti su dieci a banda larga hanno optato per la fibra, afferma un rapporto pubblicato oggi da Anacom. Il regolatore delle comunicazioni ha scoperto che alla fine di marzo il 7,2 per cento dei clienti della banda larga in Portogallo stava già sfruttando le reti di nuova generazione alimentate da fibra ottica, una crescita del 16,7 per cento, rispetto allo stesso periodo dell’anno precedente. l’anno scorso.

Nella banda larga fissa, dove è inclusa la fibra, l’ADSL continua ad essere la tecnologia dominante, sebbene inizi a perdere terreno per le nuove alternative e per il cavo stesso, che nel periodo in esame ha catturato il 40 percento dei nuovi abbonamenti ai servizi di banda largo.

Pertanto, alla fine di marzo, l’ADSL è stato utilizzato dal 50,6 percento dei clienti dei servizi a banda larga, con una riduzione dello 0,3 percento. Il cavo è diventato un’opzione per il 41,1 percento dei clienti a banda larga fissa.

Tra le tecnologie di accesso fisso e mobile, l’accesso mobile continua ad aggiungere più clienti. Anacom apprende che alla fine del primo trimestre 2,6 milioni di abbonati hanno effettivamente utilizzato i servizi Internet mobili, di cui 1,2 milioni garantiti l’accesso tramite carte o modem.

Nello stesso periodo i servizi di accesso a Internet fisso sono stati utilizzati da 2,13 milioni di clienti. Di questi, la stragrande maggioranza ha sottoscritto offerte a banda larga, più precisamente 2,1 milioni.

Tra gennaio e marzo 2011, i servizi di accesso fisso a Internet sono cresciuti dell’1,4 percento (rispetto ai tre mesi precedenti) e il numero di clienti per le offerte a banda larga è aumentato di 31.500.

Su Internet fisso, PT continua a dominare il mercato, con una quota di mercato del 47,2 per cento. Anche su Internet mobile, con TMN che assicura il 45 percento del mercato. Su Internet fisso, il secondo operatore più grande è Zon (33,1%) e su Internet mobile, Optimus (con una quota del 29,1%).