javascript contador Skip to content

La finanza avverte del furto di dati

Il progetto di legge esamina il trattamento dei dati personali

Il Ministero delle finanze e della pubblica amministrazione ha messo in guardia dal fatto che su Internet circolano messaggi più fraudolenti, che cercano di ingannare gli utenti e raccogliere dati sensibili o installare malware.

Come è già stato segnalato dall’ente nelle ultime settimane, i messaggi in questione sono firmati dalla direzione generale delle imposte, ma in realtà sono inviati da “entità sconosciute”, come caratterizza una dichiarazione.

“Va notato, ancora una volta, che questi messaggi sono falsi e hanno lo scopo di installare software fraudolento sulla macchina della persona che ha ricevuto il messaggio e-mail”, avverte la MFAP.

Il software dannoso contenuto nei messaggi viene installato quando l’utente tenta di aprire il collegamento, che presumibilmente porta al portale finanziario, ma che in realtà porta l’utente a un altro dominio.

Ancora una volta, la raccomandazione rimane al destinatario: è necessario eliminarla immediatamente. “In caso contrario, esiste il rischio che le tue informazioni personali e riservate possano accedere a terzi con intenzioni criminali”, avverte.

Nella dichiarazione finanziaria si afferma inoltre che l’attacco è già oggetto di indagine da parte delle autorità competenti.

I messaggi che circolano via e-mail si presentano così:

Nome dell'immagine