javascript contador Skip to content

La giustizia dà il via libera alla vendita dei brevetti Nortel

Gli Stati Uniti aprono nuove indagini ai giganti della tecnologia

Annunciato all’inizio di questo mese, l’accordo che porta gli ultimi beni preziosi di Nortel a nuove mani, oggi ha ricevuto il via libera dai tribunali statunitensi e canadesi.

I giudici che nei due paesi hanno valutato l’accordo non hanno riscontrato alcun inconveniente per il suo completamento, approvando la transazione di 4,5 miliardi di dollari, guidata da un consorzio di società che ha vinto una procedura d’asta.

Apple, Microsoft, RIM, EMC, Ericsson e Sony fanno parte del consorzio che controlla oltre 6.000 brevetti della società di telecomunicazioni in fallimento dal 2009. I brevetti in questione toccano diverse aree, vale a dire le tecnologie di quarta generazione supportato dallo standard LTE.

All’asta per la quale Apple e la società hanno vinto, anche Google ha partecipato, che ha persino offerto $ 900 milioni per la proprietà intellettuale che Nortel ha messo in vendita. Il promotore Android, tuttavia, è stato sconfitto nella disputa.