Gli affari in Africa aumentano i risultati di Zon

La modifica dello statuto di Zon apre le porte agli azionisti più potenti

Oggi gli azionisti di Zon decidono se vogliono o meno modificare l’attuale statuto sociale per abolire l’attuale limite ai diritti di voto, che, nel modello attuale, è fissato al 10%.

Lo sblocco degli statuti è stato proposto da Banco Espírito Santo e Caixa Geral de Depósitos, due azionisti chiave della società guidata da Rodrigo Costa, e sarà l’unico punto all’ordine del giorno della riunione.

La stampa economica prevede che la modifica statutaria debba essere approvata nell’assemblea generale straordinaria. Senza opporsi al cambiamento, ci saranno anche, oltre agli azionisti che lo hanno proposto a dicembre, Kento Holdings, una società di proprietà di Isabel dos Santos, Telefónica, Ongoing o Joe Berardo.

Il cambiamento dello statuto di Zon probabilmente porterà a un cambiamento nell’equilibrio delle forze che controlla la società, con gli azionisti chiave che restano liberi di rafforzare la loro posizione patrimoniale.

La compagnia guidata dalla figlia del Presidente dell’Angola, che detiene attualmente una partecipazione del 10% in Zon e condivide affari con la società portoghese nel suo paese, è considerata uno dei candidati a rafforzare la sua posizione in Zon.

Il modo per raggiungere questo obiettivo può essere attraverso l’acquisto della quota del 10,88% di CGD, che aumenterebbe i suoi diritti di voto nel proprietario di TV Cabo al 20,88%.

Nota editoriale: il rilascio dello statuto sociale di Zon è stato approvato dagli azionisti, con il 93,33% dei voti.

Scritto in base al nuovo accordo ortografico

Cristina A. Ferreira