La nuova Canon EOS R, dal punto di vista di un fotografo professionista

La nuova Canon EOS R, dal punto di vista di un fotografo professionista

“Ho sempre avuto la sensazione che l’invito di Canon a vedere il nuovo modello EOS R fosse un regalo avvelenato: avrei dovuto comprarlo dopo. E così è stato … ”, queste sono state le prime parole del fotografo professionista Rui Vasco, invitato da Canon a se stesso, dal punto di vista dell’utente, che parla della sua esperienza con la nuova fotocamera negli ultimi mesi. Il fotografo sottolinea il nuovo sistema a 12 pin tra il corpo e l’obiettivo, osservando che questa potrebbe essere la principale novità per i prossimi 10-15 anni.

Evidenzia anche gli obiettivi e il suo design accattivante, con il sistema ad anello, il primo per lo zoom, il secondo per la messa a fuoco manuale e il terzo anello per multifunzione, per personalizzare fino a sei diverse funzioni. La personalizzazione secondo il gusto dell’utente rimane il massimo complimento per la nuova fotocamera Canon, come già sottolineato da SAPO TEK nel suo ampio primo contatto durante la presentazione di Londra.

Il fotografo afferma che prima, lo stabilizzatore consentiva di registrarsi solo fino a tre volte, ora lo fa fino a cinque volte. Rivelando di essere un po ‘”allergico” ai treppiedi, l’ergonomia è stata un punto culminante, poiché sebbene sia una macchina leggera, l’accumulo di obiettivi può diventare pesante, e quindi deve essere comodo.

“È importante per me prendere una macchina e provare grande familiarità, poiché non ho tempo di sperimentare e cercare opzioni”, testimonia Rui Vasco, con il suo primo contatto con la macchina, dicendo che nonostante sia innovativo in diversi modi , non era necessario apprenderne le funzionalità da zero.

“Un fotografo è poliedrico, non solo specializzato in sport o gastronomia, quindi la macchina deve seguire ed essere dinamica attraverso la registrazione”, afferma Rui Vasco. L’anello adattatore assicura che i professionisti mantengano i loro vecchi obiettivi, specialmente durante la transizione tra le fotocamere e secondo il fotografo, tutte le proprietà degli obiettivi rimangono intatte. Sebbene ci sia ancora poca varietà di obiettivi, il fotografo crede che i professionisti cambieranno sicuramente con quelli nuovi, poiché c’è una grande differenza nella qualità delle immagini.

Infine, Rui Vasco sottolinea la messa a fuoco manuale, in particolare per coloro che hanno bisogno di registrare macro, grazie al sistema di aiuto, guidato da tre frecce che, dopo essere state allineate, generano una luce verde per la cattura. “Per coloro che lavorano con prodotti e hanno bisogno di fotografare immagini dettagliate, questo sistema di aiuto è un’aggiunta eccellente”, sottolinea il professionista.