javascript contador Skip to content

La polizia arresta e accusa più membri di LulzSec e Anonimo

La polizia arresta e accusa più membri di LulzSec e Anonimo

Ieri è stato arrestato un altro presunto membro di LulzSec, sospettato di aver rubato dati dai sistemi informatici della Sony. Altri due sospetti coinvolti in attacchi Denial of Service (DoS) contro funzionari della contea di Santa Cruz sono stati accusati formalmente.

Il giovane detenuto era stato accusato il 2 settembre da una giuria del tribunale federale per cospirazione e accesso non autorizzato ai computer protetti. Ha 23 anni e risiede in Arizona, riferisce CNet, sulla base delle informazioni fornite dall’FBI.

Secondo quanto riferito dall’accusa, Cody Andrew Kretsinger ha usato un servizio che gli consente di accedere a Internet in modo anonimo e ha partecipato all’attacco ai sistemi di Sony a maggio.

Si dice che il presunto membro di LulzSec e altri “complici” abbiano cercato e sfruttato le vulnerabilità nel sistema usando un attacco di iniezione SQL che si è verificato tra il 27 maggio e il 2 giugno. Quindi hanno compromesso i sistemi facendo “decine di migliaia di richieste di dati riservati” e rendendo le informazioni pubblicamente disponibili su siti Web e Twitter, descrivono le autorità. L’indagato rischia una pena fino a 15 anni di carcere.

In California, le autorità hanno arrestato un uomo di 47 anni (comandante X) per essere presente al giudice, che è stato successivamente rilasciato, e una nuova udienza è prevista per il 29 settembre, quando verrà fissata una cauzione per lui.

Il sospettato è accusato di aver partecipato all’attacco denial-of-service (DoS) che si è temporaneamente lamentato dei server inattivi della contea di Santa Cruz nel dicembre 2010. Per le stesse accuse, un 26enne dell’Ohio, noto come Absolem o Toxic, risponde. , che dovrebbe comparire dinanzi al tribunale il 1 ° novembre. Entrambi sono accusati di cospirazione per causare danni ai computer protetti.

L’accusa afferma che l’attacco ai dipendenti pubblici è stato orchestrato dal Fronte di liberazione popolare (PLF), associato al gruppo di hacktivisti Anonimo.

Si dice che l’attacco sia stato compiuto come una forma di ritorsione. Il comune ha approvato una legge che limita il campeggio nelle aree limitate della città, che ha provocato una protesta che ha posto fine all’arresto e al procedimento giudiziario di numerosi manifestanti. A seguito dell’azione pubblica, sono arrivati ​​gli attacchi DoS, sostengono le autorità.

Scritto in base al nuovo accordo ortografico